Come Acquistare?
            Contatti       ore 9:00-12:30  -  16:30-20:00
 
    ASSISTENZA WHATSAPP +39-366.1927952
      
 
                                    

     
    Home Page
Contatti
Come Posso Acquistare?
Tipi di Spedizione
Modi di Pagamento
   Ricerca nel Sito 
        
                                        Stato Spedizione Invia un OrdineRichiedi Prezzi
    
           
SPEDIAMO IN TUTTO IL MONDO
SHIPPING WORLDWIDE
Spedizione Gratuita* in Italia per ordini superiori a 199,00 euro!
*esclusi gli oggetti voluminosi
 
Fast and safe International Air Shipments Worldwide
Contact us for information!
          
       Whatsapp o Telegram
     +39-366.1927952
                                                                                                                                                                           Inviaci una mail
 
                                             
                           Per le Bibbie, Breviari, Messale e Lezionari
                                Clicca qui e vai alla sezione dedicata
 
 
         
 Pubblicazioni in Evidenza:
 
               
 
 
 
 
 
 
 
Cofanetto 3 Volumi
Il Cammino Neocatecumenale
nei discorsi dei Papi
 
 
 
 
 Contattaci tramite Whatsapp   
  Chiedi il Prezzo

 

 

 
 
  

La collana "Maria, agnella senza macchia" è un valido sussidio per celebrazioni comunitarie sui temi della Beata Vergine Maria. 

In ogni fascicolo abbondano testi biblici, commenti patristici e documenti del Magistero (Catechismo della Chiesa Cattolica, Concilio Vaticano II, Catechesi ed Encicliche di Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Papa Francesco). 

Maria Madre della Chiesa

Sussidio per celebrazioni comunitarie

sui temi della Beata Vergine Maria

1. MARIA, MADRE DELLA CHIESA 
2. MARIA, NUOVA EVA 
3. MARIA, VERGINE FEDELE 
4. MARIA, SPOSA DELLO SPIRITO SANTO 
5. MARIA, MODELLO DEL CRISTIANO E IMMAGINE DELLA CHIESA 
6. MARIA, ASCOLTATRICE DI DIO 
7. MARIA, MADRE DEL SERVO SOFFERENTE 
8. MARIA, MARTIRE 
9. MARIA, AGNELLA DI DIO. IMMACOLATA CONCEZIONE 
10. MARIA, TRONO-SEDE DELLA SAPIENZA 
11. MARIA, ARCA DELL'ALLEANZA 
12.MARIA, TRONO DELLA MISERICORDIA 
13. MARIA, MADRE NOSTRA 
14. MARIA, UMILE E GLORIOSA REGINA DELL'UNIVERSO

                                                                           Collana completa € 45,00

 
 
   Quaderni e Libri per la Scrutatio
 
                    
 
       
                                     Libro per Scrutatio    
 
    Codice: 261/libro
       
    Libro per la Scrutatio in fogli spessi rilegati con copertina rigida.
    Cartoncino interno color avorio da 120gr.
    All'interno sono contenuti 100 fogli.
 
    La copertina è rivestita in similpelle in due colorazioni, Grigio o nero
    con stampa oro al centro.
   FORMATO A4 21X29,7cm
 
                        
           Contattaci tramite Whatsapp      Chiedi il Prezzo
               
        
                                    Quaderno per Scrutatio    
    Codice: 261/quaderno
 
    Quaderno per la Scrutatio in fogli spessi rilegati con anelli metallici.
    Cartoncino interno color avorio da 100gr. All'interno sono contenuti 50 fogli.
    La copertina anteriore è protetta da un cartoncino trasparente che protegge il quaderno.
 
   DISPONIBILE IN 2 DIMENSIONI
 
   FORMATO A4 21X29,7cm - FORMATO A5 14,5X21cm
 
                                         
              All'interno di ogni quaderno viene fornito l'indice della Bibbia di Gerusalemme
                           per vecchia e nuova edizione su pratico cartoncino plastificato.
 
   
                            Contattaci tramite Whatsapp      Chiedi il Prezzo
 
 
 
 
 
 
 
 
         Spartiti Anafore e Benedizoni Pasquali      Codice Prodotto 308
  
 
Codice: 308
 
Spartito Anafore e Benedizioni Pasquali.
 
Indice:
 
1 Preconio Pasquale
2 Benedizione Acqua fonte battesimale
3 Prefazio veglia Pasquale Tempo Pasquale
4 Prefazio Preghiera Eucaristica
5 Prefazio Preghiera Eucaristica II
6 Benedizione Celebrazione Penitenziale
 

 

 
         Lezionario biblico Patristico a Ciclo Biennale        Codice Prodotto 110
 
  
          
                           
                                           Lezionario Biblico Patristico
                                 UFFICIO DELLE LETTURE A CICLO BIENNALE
                                           anni pari e anni dispari  Codice: 110
 
Prima del Concilio, col testo latino, solo i sacerdoti pregavano col Breviario. Dopo la riforma liturgica e coi libri liturgici rinnovati e in lingue moderne, la loro diffusione è stata una primavera meravigliosa che ha coinvolto dapprima i religiosi laici, limitati prima alla recita di Pater e Ave Maria o a libri devozionali come Massime eterne, Filotee, ecc., o tutt’al più al Piccolo Ufficio della Madonna. Con l’unificazione delle famiglie religiose maschili e femminili e l’elevazione spirituale tramite più accurata formazione liturgica e biblica, le comunità hanno imparato a pregare con i nuovi testi, scoprendone le grandi ricchezze. I laici non sono stati da meno: sia quelli impegnati nelle parrocchie nelle classiche forme dell’Azione Cattolica, sia i nuovi movimenti postconciliari, per la lungimiranza dei loro fondatori e promotori, hanno compreso l’importanza della preghiera liturgica. Oggi gli appartenenti all’Opus Dei, ai Focolarini, a Comunione e Liberazione, al Cammino Neocatecumenale o al Rinnovamento nello Spirito, per non parlare che dei principali, suggeriscono alle loro comunità di pregare in parte o in toto l’Ufficio divino, sia comunitariamente a determinate ore del giorno, sia individualmente a casa: questo ha prodotto una ricchezza straordinaria di vita di preghiera.
  
          
   
                            Contattaci tramite Whatsapp      Chiedi il Prezzo
 
 
 
     Lezionari Festivi ABC Tascabili        Codice Prodotto 330
 
           
 
 
Lezionario Festivo Anno A B C TASCABILE
                               
Nuovo Lezionario Festivo per la Santa Messa. Anno liturgico ABC. 
Dopo la definitiva approvazione della nuova traduzione italiana della Sacra Scrittura, la Chiesa italiana si è dotata di una nuova versione del Lezionario ad uso dei fedeli nella partecipazione della Santa Messa. Opera divisa in tre pratici volumi raccolti in cofanetto

Edizione pratica e tascabile. Ogni volume misura cm 11x17

Codice: 330   € 25,00
 
 Contattaci tramite Whatsapp 
 
     L'ora di Lettura - Commenti dei Padri della Chiesa alle letture del giorno        Codice Prodotto 204
 
    
 
                                                    L'Ora di Lettura
                                 Commentata dai Padri della Chiesa
 
                     I commenti alle letture quotidiane della liturgia delle ore
                                        commentati dai Padri della Chiesa                              

Per ogni giorno della settimana i testi proposti dalla liturgia vengono affiancati dalla parola dei Padri della Chiesa: i padri che commentano la Sacra Scrittura (prima lettura), i Padri che entrano in colloquio fra loro andando sempre più a fondo nelle verità della fede (seconda lettura). E l’orante cammina sul sicuro: non si perde in parole vane; è nutrito del cibo antico, del cibo che già aveva resi forti i cristiani delle origini. I testi costituiscono parte integrante della preghiera: non sono punto di partenza per ricercare il pensiero teologico originale di  un determinato autore, ma tentano    piuttosto di rispondere alla mentalità e alle esigenze dell’uomo di oggi.

Edizione pratica e tascabile. Ogni volume misura cm 11,5 x 17,5

                            Contattaci tramite Whatsapp      Chiedi il Prezzo

 

  Email: info@zikaron.it
             
   International Customer Care:
     
                           
      
  LATAM-USA-Canada america@zikaron.it
       
  Europa: europe@zikaron.it
    
  Asia-Australia: asia@zikaron.it
 
             
 
 
 
             Menù Prodotti
 
 
 Croci Varie e Accessori per Lodi
 Borse e Custodie Segni Liturgici
 Crocette e Medaglie da collo
 Rosari classici e intrecciati a mano
 Menorah Ampolline e Cereria
 Plexiglass e Arredi per Sale
 Oggetti giudaici ed Ebraici
 Calici, Piatti, Vasi e Set lavabo
 Vino, Ostie e Porta Viatici
 Icone, Trittici e Gigantografie
 Libreria Cattolica
 Per i più piccoli
 Bibbie Messale e Lezionario
 Custodie Bibbie e Testi Sacri
 Paramenti, Casule e stole
 Coprileggio, offertorio e Tovaglie
 Pizzi Merletti e Tovaglie
 Offerte in corso
 Tappeti per Sale
 Canti e strumenti Musicali
 Palme Pasquali
 Vestine da Battesimo
 Segnalibri e Bomboniere
 Inviti catechesi e Locandine
 Turiboli ostensori e Candelieri
 
 
 
 
Apri un
TICKET ASSISTENZA
   
 
 
 
 
Invia un ordine
   
 
 
 
 
Controlla la tua Spedizione
   
 
 
 
 
Richiedi
informazioni
   
 
 
 
 
Come posso Acquistare?
   
 
 
 
 
 
 
 
 
   Rituali
 
 
 
                                      
Rituale per la Veglia di Pentecoste
 
Rituale per le Celebrazioni Penitenziali
 
Entrambi rilegati, con copertina rossa lucida.
Dimensione opuscolo cm 21x29,7 (A4)

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lista Prezzi Riti e Rituali
 
Editore: Editrice Vaticana
 
Rito del Battesimo dei Bambini € 18,00
Rito dell'Iniziazione Cristiana degli Adulti € 20,66
Rito della Comunione fuori dalla messa... € 15,50
Rito del Matrimonio 2vol. € 25,00
Rito delle Esequie € 27,00
 
 
        
    I Classici
 
  
   Libro         
 
Lista Prezzi
 
Il Kerigma € 9,90
Annotazioni € 17,00
Diari, Carmen HHernandez € 22,00
Il Cammino Neocatecumenale € 12,00
Statuto del Cammino Neocatecumenale € 11,00
Le Comunità Neocatecumenali € 6,20
 
 
        
    Gli Immancabili
 
  
                                             
Lista Prezzi
 
Catechismo della Chiesa Cattolica € 29,90
Catechismo Chiesa Cattolica Ed. Tascabile € 13,00
Compendio € 6,50
Calendario Liturgico 2020 € 0,50
 

 

        
    Preparazione Temi, Sussidi e Dizionari Teologici
 
 
 
Xavier Leon Dufour
Dizionario Teologia Biblica
€ 60,00
 
Dizionario Dufour di Teologia Biblica
 
Il Dizionario di teologia biblica tratta con ampiezza i principali temi della rivelazione collegati, per quanto possibile, con i dati della storia delle religioni e con indicazione del loro prolungamento liturgico e dottrinale. Lo schema delle voci segue un criterio storico-cronologico, e dei singoli temi non ci si preoccupa tanto di analizzare il contenuto semantico quanto di indagare quello dottrinale. Ogni voce è trattata da una parte analiticamente con rigore e accuratezza, dall'altra esprime uno sforzo di sintesi che si può cogliere grazie al coordinamento di P. Léon-Dufour, assistito dal prof. Pierre Grelot. In questa nuova edizione la quasi totalità degli articoli sono stati ripresi e aggiornati. Quaranta nuove voci vengono a completare l'opera su punti di particolare importanza. Più numerosi e dettagliati i rinvii, con ampio indice a fine volume.
 
 
Autori Vari
La storia della Salvezza
€ 59,00
 
Sussidio alla preparazione per celebrazioni comunitarie
 
Indice dei temi:

Abramo; Esodo; Deserto; Alleanza; Terra promessa (Giosuè); Davide e il Regno; Esilio; Profeta; Le origini (Creazione, Male, Peccato); Messianesimo; Risurrezione;
La Chiesa (Sacramento di salvezza); La Chiesa primitiva (Primi tre secoli);
La Chiesa da Costantino al Concilio di Trento;
La Chiesa dal Concilio di Trento al Vaticano II; Il Concilio Vaticano II;
La Parusia.

 
 
 
Autore Anonimo
 Racconti di un pellegrino russo
€ 6,50
 
 
 
Ricchissimo di spunti teologici e riferimenti patristici, similitudini tra la preghiera del cuore e le pratiche di altre religioni; un utilissimo ausilio per chi voglia studiare in modo approfondito il “classico” della letteratura religiosa russa.
“Signore Gesù Cristo, abbi pietà di me!”
 
 
Josep Tissot
L'arte di trarre profitto
dai propri peccati
€ 11,00
 

 

Il libro trae spunto dagli insegnamenti di san Francesco di Sales: i consigli non si rivolgono solo a quanti sono gia pii o vogliono esserlo ma anche ai peccatori che si commuovono mentre lo ascoltano che descrive le vie della misericordia divina per rendere loro piu facile la conversione.

“Tante vite umane vengono rovinate dai peccati. Come questi peccati possono procurare un profitto e come è possibile l’arte di assicurarlo?”

 
 
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
 Storia della Salvezza
€ 17,00
 
 
Sussidio alla preparazione per la celebrazione
comunitaria e per le catechesi
 
 
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
IL CREDO
simbolo della fede della chiesa
€ 17,00
 
             Sussidio per la preparazione degli articoli del Credo

in appendice Catechismo della Chiesa Cattolica;
commento dei Padri della Chiesa.
…La prima e l’ultima parola del Credo – credo e amen – abbracciano tutto il contenuto tra esse racchiuso: esprimono l’abbandono del credente al fondamento che lo sostiene e gli permette di restare saldamente e fiduciosamente in Dio Padre, grazie a Gesù Cristo, mediante lo Spirito Santo, presente nella Chiesa, che lo ha fatto nascere alla fede ricevuta e fedelmente confessata. Ma oggi, per «conservare la fede» (1Tm 1,19), è necessaria una fede adulta, «cristiani saldi nell’essenziale e umilmente felici nella loro fede». Questi cristiani, «nutriti dalle parole della fede» (1Tm 4,6), «saldamente fondati in essa» (Col 1,23), «manterranno ferma la professione della loro fede» (Eb 4,14), e «combattendo la buona battaglia della fede, raggiungeranno la vita eterna alla quale sono stati chiamati e per la quale hanno fatto la loro bella professione di fede davanti a molti testimoni» (1Tm 6,12), come lo stesso Cristo davanti a Ponzio Pilato (v. 13)
 
 
 
 
J.Norman Kelly
 
I simboli di fede
della chiesa antica
€ 54,00
 
Fin dalle origini la Chiesa espresse, conservò e consolidò la propria fede mediante formule che, attraverso un processo di evoluzione, si sono gradualmente accresciute in estensione e contenuto, passando da un’iniziale semplicità e pluralità a una sempre maggiore complessità e uniformità. Il Credo riassume quindi gli articoli essenziali della fede. Attraverso un esame ampio e approfondito, l’autore prende in considerazione le confessioni di fede a partire dal Nuovo Testamento, attraverso i concili dei primi secoli, fino alla diffusione e accoglienza in Europa del Credo apostolico, anche a opera della Riforma. Egli non si limita a uno studio letterario e storico, ma esamina i contenuti dei formulari: i Credo della cristianità sono infatti anche veri e propri manifesti teologici, spesso profondamente marcati dai segni delle controversie del tempo. La traduzione ora edita dalle EDB è effettuata sulla scorta dell’ultima edizione inglese (Londra 2006).
Sommario
Nota alla terza edizione inglese.  Prefazione alla terza edizione inglese.  Abbreviazioni.  Introduzione all'edizione italiana (L. Longobardo).  1. Elementi di Credo nel Nuovo Testamento.  2. Credo e battesimo.  3. Le tappe verso la stabilizzazione delle formule.  4. L’Antico Credo romano.  5. L'insegnamento dell’Antico Credo romano.  6. Simboli di fede nell’occidente e nell’oriente.  7. Il Credo di Nicea.  8. Il significato e l’uso del Credo di Nicea.  9. L’epoca dei Credo sinodali.  10. Il Credo costantinopolitano.  11. L’insegnamento e la storia di C.  12. Il Credo apostolico.  13. Le origini del Credo apostolico.  Appendice: Simboli di fede riportati in questo volume.  
 
 
 
 
 
Joseph Ratzinger
 
Introduzione al Cristianesimo
€ 20,00

 

 

 

Il capolavoro del teologo Joseph Ratzinger, ora Benedetto XVI, esce per il grande pubblico in nuova edizione con una nuova traduzione.

«In un tempo di incertezza, non dovrà il cristiano ritrovare, in tutta serietà, la sua voce, per “introdurre” il suo messaggio nel nuovo millennio, facendolo diventare un “segnavia” comprensibile per il futuro?»


Con questo interrogativo si confronta il libro: intende essere un aiuto a comprendere in modo nuovo la fede come possibilità di vera umanità nel nostro mondo di oggi.

 
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
IL PADRE NOSTRO
fede orazione e vita
 
€ 17,00
   Sussidio per la preparazione delle petizioni del Padre nostro.
Sappiamo che a Ippona la Chiesa di sant’Agostino consegnava il Padre Nostro ai catecumeni pronti per ricevere il Battesimo (Traditio Orationis Dominicae) … questa consegna era accompagnata da una dettagliata catechesi, allo scopo di essere introdotti nei segreti di questa preghiera che, dopo averla appresa a memoria, … recitavano pubblicamente (Redditio Orationis Dominicae), affinché, dopo la loro rigenerazione battesimale, la pregassero per la prima volta con i fedeli durante l’Eucaristia della “santissima veglia pasquale”. La consegna del Padre Nostro seguiva alla consegna del Credo. Poiché, come dice sant’Agostino, citando san Paolo: «Come potranno invocarlo senza aver creduto in Lui? (Rm 10,13ss).
Il Padre Nostro è la sintesi dell’iniziazione cristiana. In questa preghiera i catecumeni trovavano espressa la fede cristiana, che non si riduce alla conoscenza di alcune verità, ma porta alla comunione con Dio, scoperto come Padre nella rivelazione del Figlio e nella partecipazione della sua filiazione mediante il dono dello Spirito Santo. Così si prega. Ma la fede creduta e celebrata non è una fede separata dalla vita, bensì una fede che si manifesta nella storia, diventa vita cristiana. Fede, preghiera e vita cristiana costituiscono un cerchio indivisibile nell’iniziazione cristiana. La preghiera del Padre Nostro crea il ponte tra fede e vita, dissolvendo il divorzio, così frequente, tra di esse.
 
A.G. Hamman
 
IL PADRE NOSTRO
nella chiesa antica
 
 € 16,50
 
 
 
Padre Nostro, cuore della preghiera e dell’etica cristiane, faceva parte, fin dalle origini, della catechesi dei primi secoli. Questo ha permesso al Padre A.G. Hamman di raccogliere, un’antologia di commenti, provenienti dalla catechesi antica e dagli ambienti monastici, spesso inaccessibili, che andava da Tertulliano a Giovanni Crisostomo, da Agostino, a Tertulliano, a Gregorio di Nissa… spiegano chiaramente che il Pater è “il compendio di tutto il Vangelo”.

 
 
Autori Vari
 
IL PADRE NOSTRO
 
€ 38,00
 
 
 
 
Il Padre nostro
Commenti dei Padri e dei Dottori della Chiesa
 
Tertulliano - Origene - Cipriano - Giovanni Crisostomo - Gregorio di Nissa - Teresa d'Avila - Isaia di Gaza - Agostino - Ambrogio -
Autore del V secolo - Cirillo di Gerusalemme - Cromazio di Aquilea - Evagrio Pontico - Girolamo - Massimo il Confessore -
Quodvultdeus - Regola del Maestro - Teodoro di Mopsuestia - Tommaso d'Aquino 
 
 
€ 5,00 a volume
 
 
              7 volumetti pratici che spezzano il Padre Nostro
 
 Collana: Il Padre Nostro                       
  
 Volume 1: Padre nostro che sei nei cieli   
 Volume 2: Sia santificato il tuo nome
 Volume 3: Venga il tuo regno     
 Volume 4: Sia fatta la tua volontà      
 Volume 5: Dacci oggi il nostro pane quotidiano
 Volume 6: Rimetti a noi i nostri debiti 
 Volume 7: Non ci indurre in tentazione
 
I primi che udirono le Beatitudini di Gesù serbavano nel cuore il ricordo di un altro monte, il Monte Sinai ... dove Dio parlò a Mosè e gli diede la Legge scritta «dal dito di Dio» su tavole di pietra. Questi due monti, il Sinai e il Monte delle Beatitudini, ci offrono la mappa della nostra vita cristiana e una sintesi delle nostre responsabilità verso Dio e verso il prossimo. La Legge e le Beatitudini insieme tracciano il cammino della sequela di Cristo e il sentiero regale verso la maturità e la libertà spirituali. I Dieci Comandamenti del Sinai possono sembrare negativi: «Non avrai altri dèi di fronte a me; ... Non uccidere; Non commettere adulterio; Non rubare; Non pronunziare falsa testimonianza...». Essi sono invece sommamente positivi. Andando oltre il male che nominano, indicano il cammino verso la legge d’amore, che è il primo e il più grande dei Comandamenti: «Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente... Amerai il prossimo tuo come te stesso». Gesù stesso afferma di non essere venuto per abolire la Legge, ma per darle compimento. Il suo messaggio è nuovo, ma non distrugge ciò che già esiste. Anzi sviluppa al massimo le sue potenzialità. Gesù insegna che la via dell’amore porta la Legge al suo pieno compimento
     
          
€ 5,00 a volume
 
 
      10 volumetti pratici che spezzano il Discorso della Montagna
 
 Collana: Il Discorso della Montagna
   
 
                       
  Volume 1: Beati i Poveri
  Volume 2: Il sale della terra, la luce del mondo
  Volume 3: Non uccidere
  Volume 4: Non commettere adulterio non spergiurare
  Volume 5: Non resistete al male amate i vs nemici
  Volume 6: Elemosina e digiuno
  Volume 7: La preghiera
  Volume 8: Distacco dalle ricchezze
  Volume 9: Non giudicate
  Volume 10: Mettere in pratica la parola
 
 
 
Emiliano Jimenez Hernandez
Il discorso della Montagna, Risonanze bibliche
 
€ 17,00
 
Sussidio per la preparazione
dei 14 temi del Discorso della montagna
 
Il Discorso della montagna è il primo dei cinque grandi discorsi di Gesù raccolti da Matteo. È il primo non solo perché occupa il primo posto, ma per il valore unico e singolare che possiede. La forza del suo contenuto e l’arte della sua composizione ne fanno la perla del Vangelo, il gioiello della fede cristiana.
Nel Discorso della montagna il cristiano ha la fotografia dell’uomo nuovo, dell’essere celeste che cammina su questa terra. È l’abbozzo ultimato dell’opera d’arte che lo spirito di Cristo desidera realizzare in chi accoglie la sua parola e segue le sue orme nel cammino della fede verso il regno di Dio. È lo schizzo dell’uomo celeste che la grazia di Cristo realizza, mediante il dono dello Spirito Santo, in coloro che si mettono nelle sue mani e si lasciano modellare da Lui…
…Il Discorso della montagna inizia con la proclamazione delle beatitudini. Ma queste beatitudini, riportate da Matteo e Luca, sono precedute da un’altra beatitudine: «Beata tu che hai creduto». Maria è beata in quanto madre di Cristo, ma lo è soprattutto per la sua fede, perché ha creduto che in lei si sarebbe compiuta la parola dell’angelo dell’annunciazione. Beato colui che ascolta la parola del Discorso della montagna e crede in essa. Beato chi la accoglie e la riceve nel suo cuore come un seme. Beato chi la lascia germinare dentro di sé. La parola accolta con fede dà frutto: il regno dei cieli, il possesso della terra, la consolazione di Dio, la misericordia divina, la filiazione divina, la vita eterna.
dall’Introduzione
 
 
 
Giovanni Paolo II
 
Beati i puri di Cuore
 
€ 12,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
    Catechesi di San Giovanni Paolo II sul Discorso della montagna.
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
Maria Madre del Redentore
 
€ 17,00
 
Sussidio per la preparazione di alcuni temi su Maria
L’autore, attraverso lo studio rigoroso di tutti i passi della Scrittura che si riferiscono a Maria, arriva a rimotivare la devozione a Maria purificandola dal sentimentalismo vago. Dopo la lettura di questo libro il cuore vibra di gioia e lo sguardo su Maria diventa limpido e grato.
dalla Presentazione
 
Vincenzo Brosco
 
Maria Madre del Cammino Ardente
 
€ 10,00
 
 
 
 
 Singolare e sodo nei contenuti: catechesi bibliche, commenti patristici autorevoli e  
 stimolanti, testi del Concilio e del Magistero della Chiesa.

 
 
 
                      
                             Sussidio per celebrazioni comunitarie sui temi della Beata Vergine Maria
 
      La collana "Maria, agnella senza macchia" è un valido sussidio per celebrazioni comunitarie sui temi della Beata Vergine Maria. 

      In ogni fascicolo abbondano testi biblici, commenti patristici e documenti del Magistero (Catechismo della Chiesa Cattolica, Concilio
      Vaticano II, Catechesi ed Encicliche di Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Papa Francesco). 
 
 
 
Maria Madre della Chiesa
 
1. MARIA, MADRE DELLA CHIESA 
2. MARIA, NUOVA EVA 
3. MARIA, VERGINE FEDELE 
4. MARIA, SPOSA DELLO SPIRITO SANTO 
5. MARIA, MODELLO DEL CRISTIANO E IMMAGINE DELLA CHIESA 
6. MARIA, ASCOLTATRICE DI DIO 
7. MARIA, MADRE DEL SERVO SOFFERENTE 
8. MARIA, MARTIRE 
9. MARIA, AGNELLA DI DIO. IMMACOLATA CONCEZIONE 
10. MARIA, TRONO-SEDE DELLA SAPIENZA 
11. MARIA, ARCA DELL'ALLEANZA 
12.MARIA, TRONO DELLA MISERICORDIA 
13. MARIA, MADRE NOSTRA 
14. MARIA, UMILE E GLORIOSA REGINA DELL'UNIVERSO
 
       Collana Completa 45 euro
 
 
 
 
 
 
Nel chiaro-scuro di una cultura dominante, dissacrante e orfana, riescono ancora a riemergere vivi e sempre attuali, grazie a Dio, sentimenti e valori antichi come la devozione alla Vergine Maria e l’interesse per la parola di Dio, illuminata dalla sapienza teologica ed esistenziale dei padri della Chiesa. È questo il privilegio dell’Opera uscita dalle mani e dall’anima di Vincenzo Brosco. Non posso esimermi dall’elogiare l’Autore che ha saputo così bene condividere i doni di cultura e di eloquenza, ricevuti gratuitamente dal Signore e coltivati con ferma passione.
dalla Presentazione
 
€ 12,00
 
 
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
Il cantico dei cantici
 
€ 17,00
Sussidio per la preparazione del Cantico dei Cantici
Bisogna leggere o meglio udire il Cantico lasciando sgorgare le analogie che evoca. Ci troviamo di fronte, più che a parole scritte, a voci che cantano. Il Cantico è un dialogo personale. Tutto è espressione di un io che si rivolge a un tu, o che evoca questo tu dentro di sé durante la sua assenza. L’ascoltatore del Cantico è invitato ad entrare con il suo io personale in dialogo con il tu, che lo cerca, lo interpella, desidera la sua presenza o, con la sua assenza, suscita l’anelito dell’incontro. L’ascoltatore e l’amata, la sorella, la fidanzata, la sposa, che celebra l’amore e anela la piena comunione con l’Amato. Chi non si sente «malato d’amore» (2,5) non gusterà l’incanto del Cantico.
Per penetrare nel mistero del Cantico, avverte Origene, è necessario che gli occhi del cuore siano illuminati. Coloro che, quanto all’uomo interiore, sono ancora come neonati in Cristo e si nutrono di latte e non di solido cibo (1Cor 3,2) e hanno appena cominciato a «bramare il puro latte spirituale» (1Pt 2,2), non possono comprendere queste parole.
 
 
Giovanni Paolo II
 
Se tu fossi mio fratello
 
€ 9,00
 
 
In rapporto alla rilettura del linguaggio del corpo nella verità, e quindi anche in rapporto alla realtà del segno sacramentale del matrimonio, conviene sottoporre ad analisi sia pur sommaria anche quel libro del tutto speciale dell’Antico Testamento che è il Cantico dei cantici. Il tema dell’amore sponsale, che unisce l’uomo e la donna, connette in certo senso questa parte della Bibbia con tutta la tradizione della «grande analogia», che, attraverso gli scritti dei profeti, è confluita nel Nuovo Testamento e, in particolare, nella Lettera agli Efesini (Cfr. Ef 5,21ss). Bisogna però subito aggiungere che nel Cantico dei cantici il tema non va trattato nell’ambito dell’analogia concernente l’amore di Dio verso Israele (o l’amore di Cristo verso la Chiesa, nella Lettera agli Efesini). Il tema dell’amore sponsale, in questo singolare «poema» biblico, si situa al di fuori di quella grande analogia. L’amore dello sposo e della sposa nel Cantico dei cantici è tema a sé, ed in ciò sta la singolarità e l’originalità di questo libro.
Giovanni Paolo II
 
 
  € 5,00 a volume
 
              8 volumetti pratici che spezzano
                         il Cantico dei Cantici
 
  Collana: Cantico dei Cantici   
 
  Volume 1: Attirami dietro a te, corriamo!
  Volume 2: Alzati, amica mia!
  Volume 3: Amato del mio cuore
  Volume 4: Vieni dal Libano
  Volume 5: Aprimi, sorella mia
  Volume 6: Chi è colei che sale come l'aurora
  Volume 7: Opera di Mani d'artista
  Volume 8: Fuggi il mio diletto
 
Emiliano Jimenez Hernandez
 
IL DECALOGO
 
€ 17,00
 
Sussidio per la preparazione del Decalogo;
in appendice Catechismo della Chiesa Cattolica.
La nostra società, malgrado le sue profonde radici cristiane, ha visto diffondersi in essa i fenomeni del secolarismo e della scristianizzazione. Perciò, “reclama, senza alcuna dilazione, una nuova evangelizzazione”. La Chiesa, che ha nell’evangelizzazione “la grazia e la vocazione propria… la sua identità più profonda”, non può ripiegarsi su se stessa. I segni di scristianizzazione che osserviamo non possono essere pretesto per una rassegnazione conformista o uno scoraggiamento paralizzante; al contrario, la Chiesa discerne in essi la voce di Dio che ci chiama a illuminare le coscienze con la luce del vangelo. È certo che l’uomo può escludere Dio dall’ambito della sua vita. Ma ciò non accade senza gravissime conseguenze per l’uomo stesso e per la sua dignità di persona.
 
 
Autore Isaia di Gaza
 
Asceticon
 
€ 13,00
 
 
 
 
L’Asceticon si presenta come una raccolta di logoi, “precetti”, indirizzati a chiunque voglia vivere in pienezza il messaggio cristiano.
“L’assenza di lamentele, la mortificazione, l’umiltà, il controllo della volontà in tutto. Il non confidare nella tua giustizia, ma l’avere sempre presente i tuoi peccati genererà in te costantemente le virtù.
 
Padre Pedro Farnes
 
Vivere L'eucaristia
 
€ 20,00
 
Il volume che presentiamo, dal significativo titolo: “Vivere l’Eucaristia che il Signore ci ha comandato di celebrare”, non vuole essere un libro teorico, né si tratta di una esposizione completa sull’Eucaristia. Il Padre Farnés, come dice il “Prologo” alla II edizione spagnola del volume, “cerca coraggiosamente di stimolare e motivare i sacerdoti, responsabili di presiedere la celebrazione eucaristica, affinché celebrino adeguatamente, compiano i gesti sacri e pronuncino le parole sante con devozione e rispetto, lasciandosi rapire da una sorta di emozione spirituale, da una fede sentita e profonda, consapevoli che stanno agendo in nome del Signore e stanno riproducendo gli stessi gesti e parole che Gesù realizzò nell’ultima cena. Ripetutamente, con grande insistenza, parla dell’Eucaristia ‘che il Signore ci ha comandato di celebrare’. Perché l’Eucaristia non è una invenzione nostra, né della Chiesa, né degli apostoli. L’Eucaristia che dobbiamo celebrare è solo quella che ‘il Signore ci ha comandato di celebrare’. Essa è il suo testamento, la sua eredità, la sua memoria”.

 
 
 
€ 6,00
 
 
 
Orientamenti per:
• Catecumenato degli adulti
• Fanciulli e ragazzi
• Risveglio della fede
• Età adulta
 
La situazione italiana, al finire di questo secolo, sotto il profilo socio-culturale e, di riflesso, anche sotto quello religioso, ha conosciuto profonde trasformazioni che richiedono da parte della Chiesa continua attenzione, per offrire una chiara risposta all’ansia di salvezza presente in ampi strati della popolazione.
In un clima culturale profondamente segnato dal pervasivo fenomeno del “secolarismo” e da un diffuso pluralismo, anche religioso, riemergono oggi molte domande di senso e il bisogno del sacro e, sempre più frequentemente, persone fuori dalla Chiesa o non pienamente inserite in essa sentono l’istanza di un cammino di ricerca nella fede.

 

        
    Collana Nuova Evanglizzazione
 
 
 
 
La parola apocalisse (Ap 1,1), trascrizione letterale del termine greco, significa rivelare, togliere il velo che copre una cosa e la nasconde agli occhi. Apocalisse significa, dunque, rivelazione e non catastrofe; è essenzialmente la rivelazione fatta da Dio agli uomini di cose nascoste e che solo Lui conosce.
I profeti sono anzitutto ascoltatori della parola, come ci dice la lettera agli Ebrei: «Dio ha parlato per mezzo dei profeti nel corso della storia e negli ultimi tempi ci ha parlato per mezzo del Figlio Gesù Cristo» (Eb 1,1s). Giovanni è, anzitutto, il Veggente. La rivelazione di Dio gli giunge attraverso visioni. Perciò il verbo vedere riempie i 22 capitoli dell’Apocalisse.
€ 17,00
 
 
La nostra società è frutto dei tre “maestri del sospetto”, i tre falsi profeti del nostro tempo, Marx, Freud e Nietzsche, che ci hanno chiuso con saracinesche di piombo il cielo e la speranza. L’uomo di oggi riprende, amalgama o confonde le critiche di questi intellettuali, eliminando Dio dal nostro mondo e, con lui, la speranza del mondo futuro. L’uomo dell’ozio, generato dalla civiltà dei mass media – stampa, radio, televisione, cinema – esige panem et circenses, che lo divertano e distraggano da se stesso e ancor di più da Dio e dall’aspirazione al “pane del cielo”. La Chiesa vive continuamente la tensione dell’Alleluia e del Maranà tha. Questa è la duplice e inseparabile espressione dell’Escatologia cristiana. Abbiamo le primizie dello Spirito, ma attendiamo ancora la redenzione del corpo. Siamo figli di Dio e lo chiamiamo Abba, papà, ma agogniamo ancora la filiazione. La fede è certezza e dolore al tempo stesso.
€ 17,00
 
 
Il Siracide (Ecclesiastico) – scritto verso il 180 – è l’unico libro dell’Antico Testamento con la firma del suo autore: Gesù Ben Sira (51,30). Il suo scritto, che fa parte dei libri sapienziali dell’epoca postesilica, si compone di istruzioni relative alla vita, trasmesse dal maestro al discepolo, come insegnamenti di un padre a suo figlio. Per Gesù Ben Sira, la sapienza è una sintesi di esperienza e rivelazione. Gli insegnamenti sono frutto dell’osservazione, dell’esperienza e della parola di Dio. La sapienza coincide, in fondo, con il timore di Dio
…Il contenuto del libro non segue nessun piano prestabilito. I temi si giustappongono senza ordine, come in una conversazione con i suoi discepoli. Sebbene sia un libro scritto, restano reminiscenze del linguaggio orale delle sue lezioni.
€ 17,00
 
 
 
 
 
 
Nel disegno di Dio Creatore e Redentore la famiglia scopre non solo la sua «identità», ciò che essa «è», ma anche la sua «missione», ciò che essa può e deve «fare»… Ogni famiglia scopre e trova in se stessa l’appello insopprimibile, che definisce ad un tempo la sua dignità e la sua responsabilità: famiglia, «diventa» ciò che «sei»! (Familiaris consortio,17)
 
€ 15,00
 
 

 

È urgente che sorga una nuova generazione di apostoli radicati nella parola di Cristo, capaci di rispondere alle sfide del nostro tempo e pronti a diffondere dappertutto il Vangelo…
Congregazione per la Dottrina della Fede – Ad gentes – Evangelii nuntiandi – Redemptor hominis – Catechesi tradendae – Christifideles laici – Redemptoris missio – Veritatis splendor – Ecclesia in America – La catechesi della Chiesa – Catechismo della Chiesa Cattolica – Catechismo degli Adulti
€ 17,00
 
 
Elia oggi è vivo. Si rende presente nella nostra storia. Ognuno degli déi della mitologia è forse un simbolo, ma è morto senza aver vissuto. Elia, come Isaia o qualunque profeta della Scrittura, è una voce, vive per sempre, le sue parole risuonano dentro di noi oggi. Elia è una persona viva e non una semplice immagine. È «un uomo come noi» (Gc 5,17). Perciò ha una parola che trasmettiamo infondendola nell’intimo del nostro essere.
Quando Dio decise di chiamare a sé il suo profeta, lo rapì in un turbine di fuoco. Eliseo e anche i giovani discepoli dei profeti sapevano che era giunto il giorno della dipartita di Elia. Ne parlavano tra loro con sussurri. Ma accadde improvvisamente; mentre Elia e il suo servo e discepolo camminavano, scambiando qualche parola tra una pausa di silenzio e l’altra, un carro di fuoco, con cavalli di fuoco, si interpose tra loro ed Elia scomparve. Era successo tutto in un batter d’occhi. Eliseo guardava e d’improvviso si vide solo. Il suo maestro lo aveva abbandonato, salendo in cielo tra fiamme. Dalla sua gola sgorgò, incontrollabile, un grido di dolore: «Padre mio! Padre mio!». Non si udì nessuna risposta. Elia lo aveva abbandonato per sempre.
€ 17,00
 
 
Con la Familiaris consortio, possiamo dire che il futuro del mondo e della stessa Chiesa dipendono dalla famiglia. Di qui le pressioni e gli attacchi che oggi, un po’ da tutte le parti, si esercitano su di essa. Molte famiglie si sentono «incerte e smarrite», dubitando «del significato ultimo e della verità della vita coniugale e familiare» (n. 1).
Vorrei, con queste pagine, sostenere, illuminare e aiutare le famiglie cristiane, mostrando loro «la bellezza e la grandezza della vocazione all’amore e al servizio alla vita». Presenterò il disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia alla luce della Scrittura. Voluti da Dio con la creazione stessa, matrimonio e famiglia sono interiormente ordinati a realizzarsi in Cristo, che li guarisce dalle ferite del peccato, li restituisce al loro “principio” e li innalza a sacramento del suo amore alla Chiesa. Sono convinto che «solo con l’accettazione del Vangelo si realizza in modo pieno» la vita matrimoniale e familiare. Solo l’annuncio di Gesù Cristo, vincitore del peccato e della morte, accolto nella fede, rende possibile vivere il matrimonio come dono di amore e vocazione di vita, rendendo la famiglia «segno della salvezza di Cristo operante nel mondo».
€ 17,00
 
 

 

Una raccolta di lettere semplici e sincere rivolte ai catechisti e a Kiko che testimoniano i frutti prodotti dalla Parola annunziata, ascoltata e meditata dai detenuti.

…il titolo del volumetto: “In carcere ma liberi!” è una certezza e una speranza, liberi nel cuore perché l’ascolto della Parola rende tali e liberi nell’attesa di tornare nella comunità civile per essere uomini nuovi.
Ho potuto constatare personalmente il desiderio dei detenuti di ascoltare la Parola di Dio, difatti ogni qualvolta che ho visitato le carceri mi è sempre rimasto nel cuore il grido dei fratelli: “Dacci di quest’acqua”.
Nelle visite in carcere ho sperimentato la forza della Parola che seminata generosamente è destinata a portare frutti abbondanti.
dalla Presentazione

€ 12,50
 
 
 
 
 
 
Nel Libro di Giobbe varie voci si uniscono per penetrare nel mistero del dolore umano. Il male e il dolore gridano con tutta la loro forza contro la mente dell’uomo. Ma Giobbe integra il dolore in un disegno misterioso di Dio sull’uomo. L’assurdo si fa mistero. E davanti al mistero, Giobbe sperimenta: la disperazione e la bestemmia. La fede vince la disperazione e diventa canto di lode.
 
€ 17,00
 
 
 

 

        
    Per i più piccoli, Midrash e Racconti
 
 

€ 15,00

 
 
La Storia della Salvezza in Versi
 
Questo libro nasce dall’esigenza di aiutare catechisti, insegnanti e genitori nel prezioso compito di trasmettere la fede alla generazione successiva. Questo libro sviluppa un metodo di lavoro semplice, divertente e didattico. È necessario uno scambio di esperienze tra due generazioni: genitori e figli, catechisti e bambini. Questo libro vuole essere un granello di sabbia nel campo della Nuova Evangelizzazione. Il libro è stato curato dalla Redazione BUENA NUEVA con un prologo di Mariolina Coghe, delle Equipe Internazionale della postcresima dal cammino neocatecumenale
Il libro è stato presentato presso il Centro neocatecumenale diocesano Jerez lo scorso 26 dicembre e nel mese di febbraio è stato presentato in diverse parrocchie a Madrid: 3 febbraio a Santa Caterina Labouré, 27 febbraio a San Isidro Labrador e il 3 marzo a San José Obrero de Móstoles.
Si è esibito anche a Siviglia, a Málaga e in diversi atti con i primi catechisti di comunione della diocesi di Cadice. Nel gennaio 2018 sarà presentato nella Parrocchia di San Gonzalo de Sevila e il 27 febbraio nella parrocchia di San Lorenzo Mártir a Valencia.
 
           
 
Questo non è un libro destinato ai bambini, ma ai genitori e ai maestri, per accompagnare i figli al Natale.
Il potenziale pedagogico delle nostre feste è enorme e basterebbe da solo a fornire materia sufficiente per la catechesi famigliare: cioè, per la catechesi più importante! Non è un automatismo che la fede dei genitori passi ai figli, come molti dolorosamente sanno, ma è fuor di dubbio che se la Chiesa, fin dall’inizio, ha consentito l’amministrazione del Battesimo ai bambini, lo ha fatto proprio avendo presente “il buon diritto” e l’efficacia inimitabile di questo primario compito genitoriale. È l’esperienza di tutti gli operatori pastorali parrocchiali: dopo il regolamentare corso catechistico, anche se allungato fino allo spasimo, quella che resta, salvo rare eccezioni, è la fede dei genitori. È chiaro che si può parlare di trasmissione della fede ai figli (e quindi, a essere rigorosi, giustificare il Battesimo dato ai neonati), solo quando questa fede sussista. Per questo, specie nei nuovi movimenti, a fianco degli itinerari di riscoperta della fede riservati agli adulti e propiziati dal Concilio, rifiorisce sempre anche la catechesi domestica ai figli. È un’esigenza avvertita immediatamente da chi incontra il Signore e ben espressa da san Paolo, che pure non aveva figli nella carne: «Figli miei, che io di nuovo partorisco nel dolore finché non sia formato Cristo in voi» (Gal 4,19).
C’è qualcosa di più grande di Cristo, da dare ai figli? Questo piccolo libro è un sussidio messo in mano ai genitori e ai maestri, perché aggiungano quello che vi manca: il “loro” racconto della Storia della salvezza. È il racconto della storia di Abramo, di Mosè, di Davide, dei profeti e di come, immancabilmente, in tutti loro si nasconda, come una perla preziosa, il volto di Cristo. Dillo a tuo figlio: «Nessuno può raccontarti questa Storia meravigliosa, destinata a diventare anche la tua storia, come te la racconta tuo padre, figlio mio!».
 
€ 20,00
 
 
 
Questa celebrazione è stata strutturata sullo schema della novena classica, con l’aggiunta di un nutrito numero di pagine tratte dalle opere dei S.S. Padri. Essa si basa su tre momenti fondamentali: sul canto delle profezie, sulla proclamazione della Parola e sulla lettura dei S.S. Padri. Così organizzata può essere celebrata o dalla “tradizionale assemblea parrocchiale” o anche da una comunità religiosa, e può essere inserita nella celebrazione delle lodi come in quella dei vespri. In tal modo, nutrito dal canto e dalla Parola, il popolo di Dio è invitato a ricordare la nascita del Salvatore nella certezza che Egli ritornerà nella potenza della Sua gloria. La Chiesa attende con la preghiera e il canto il ritorno dello Sposo nella speranza e nella certezza, attraverso la contemplazione dei prodigi da Lui compiuti nella Sua “prima venuta”, di possedere già la caparra della promessa del Suo ritorno.
€ 12,00
 
 
 
 
Perché facciamo l’albero di Natale?
 
Questo libro nasce per rispondere agli interrogativi che ci pone l’albero di Natale. È un simbolo cristiano o pagano? Chi lo ha fatto per la prima volta? Quanto conosciamo della sua simbologia? Una traccia per scrutare la Sacra Scrittura; una piccola perla incastonata in un succedersi di immagini illustrate tratte dai codici miniati.
€ 12,00
 
 
Perché facciamo il presepe?
 
Per i genitori fare il presepe insieme ai figli è un momento privilegiato per trasmettere loro la fede. Scoprire passo dopo passo i segreti nascosti nel presepe, attraverso la Sacra Scrittura, è avvicinarsi al mistero di Dio.
Ogni personaggio ha una storia che affonda le sue radici nella storia della Salvezza.
La grandezza e l’incanto delle immagini dei codici miniati, tratti dalle Bibbie e dai libri sacri del medioevo, rendono questo volume originale e interessante per grandi e piccoli.

€ 15,00

 
 
 
Contiene lo schema indicativo per le celebrazioni del Triduo Pasquale
 
Partendo dall’esperienza e dalla fede dei Santi Padri della Chiesa, viene offerta alle singole Comunità una Liturgia Catechetica, che permetta attraverso “i Segni” di approfondire a livello personale e comunitario i Misteri della nostra Redenzione. Tali segni, non potranno mai essere vissuti, fuori dall’esperienza personale e comunitaria in cui sono dati.
 
€ 11,00
 
 
€ 11,00
 
Questo opuscolo si propone di raccontare quello che nessuno racconta mai e che nessuno racconta perché, a meno che non serva da sfondo “gotico” a intrighi di sesso e di sangue, la preghiera della Chiesa è a torto giudicata materia inerte dal punto di vista narrativo e, prima ancora, dal punto di vista esistenziale.
I fatti di seguito riportati si riferiscono alla “Veglia Pasquale Diocesana prolungata”, istituita a Bologna da un decreto del Cardinale Arcivescovo della città, e affidata all’animazione delle Comunità neocatecumenali. Si parlerà di 300, ma sarà un numero approssimato. Si parlerà, allo stesso modo, di 50 riguardo ai cantori. Del resto la porta della chiesa è aperta, perché chiunque “venga a far Pasqua con noi”.
Servirà, al lettore, essere al corrente di queste annotazioni, per eliminare subito dalla mente l’equivoco di trovarsi di fronte a qualche “esperienza” liturgica border-line, espressione di ambienti ecclesiali “particolari”! La liturgia cattolica (la Pasqua in particolare) è l’arrivo felice dello Sposo: si resta fuori, con le lampade spente in mano, se non ci si procura per tempo l’olio della sposa amata, con un’allegra obbedienza alla sua volontà.
 
 
Notte veramente beata
(Notte di Pasqua)
 
La notte di Pasqua è la notte veramente beata, perché ha conosciuto l’ora in cui Cristo è risorto. Le pagine di questo libro permettono, attraverso la Sacra Scrittura, gli apocrifi, i midrash, i padri della Chiesa e le immagini dei codici miniati di scoprire le radici della Pasqua.
Nata come festa della pastorizia presso i semiti, divenuta festa della liberazione dalla schiavitù per il popolo di Israele, raggiunge la sua pienezza con la Resurrezione di nostro Signore Gesù Cristo.
Piccole catechesi, semplici pennellate, che ci permettono di meditare sul mistero pasquale e su aspetti poco noti della storia della salvezza.
€ 15,00
 
 
Giorno d’immensa gioia
(Pentecoste)
 
È il cinquantesimo giorno di Pasqua, il giorno della pienezza, giorno d’immensa gioia perché è sceso lo Spirito Santo sugli apostoli. Grazie a questi dodici uomini pieni di paura, ma divenuti testimoni della Resurrezione di Cristo. Nel giorno di Pen- tecoste si rinnova il prodigio della discesa dello Spirito Santo nei nostri cuori. È lo Spirito che ha operato nella storia della salvezza fin dalle origini effondendo i suoi sette doni sugli uomini da allora fino ad oggi. Un viaggio attraverso le origini di una festa e la riscoperta del suo significato.
€ 15,00
 
Eterna è la sua misericordia
 
In questo libro possiamo conoscere le opere di misericordia corporali e spirituali attraverso la tradizione ebraica e cristiana e trovare delle indicazioni per come metterle in pratica, ad imitazione di Dio stesso che lo ha fatto per primo, come troviamo scritto nel Talmud: “Come Dio ha vestito quelli che erano nudi, Adamo e Eva, vesti anche tu quelli che sono nudi; come Dio ha visitato gli ammalati, Abramo, tu pure visita gli ammalati; come Dio ha consolato gli afflitti, Isacco, consola anche tu gli afflitti; come Dio ha seppellito i morti, Mosè, tu pure seppellisci i morti (b. Sotà 14a). Di generazione in generazione continuiamo a lodare il Signore perché eterna è la sua misericordia. € 15,00
 
Camminando sulle orme dell’Esodo
 
Lo scopo di questo libro è quello di aiutare i bambini, tramite le immagini, ad accostarsi alla Parola di Dio, con l'aiuto dei genitori. Anche per i bambini che non sanno leggere sono preziose le immagini in quanto incidono profondamente nella loro fantasia e nel loro sentimento.
Questo libro comprende cento tavole a colori a piena pagina che insieme al testo dell’Esodo narrano la nascita del popolo di Israele: partendo dalla sua schiavitù in Egitto sotto il Faraone, alla liberazione tramite Mosè, al passaggio del Mar Rosso, al percorso nel deserto, all’alleanza con Dio e fino alla consegna delle dieci parole di vita.
Vuole essere di aiuto per i genitori che desiderano trasmettere la fede ai loro figli. Per questo motivo l'autore dei disegni, che sono eseguiti con i pennarelli (gli stessi usati dai bambini), ha accompagnato ogni brano della Scrittura con una breve spiegazione del disegno stesso soprattutto nei particolari, quelli che più hanno parlato al suo cuore e alla sua fantasia.
€ 15,00
 
€ 20,00
 
Moltissime famiglie del Cammino hanno constatato il beneficio di questa preghiera al mattino la domenica, coppie che si sono aperte alla vita, si riconciliano, vivono il giorno della domenica come un giorno diverso, particolare, di comunione. E sicuramente tanti di voi, che state leggendo queste poche righe, potete testimoniare questo ed altro.
C’è bisogno di dare un segno diverso e concreto in questa nostra società relativista e senza Dio. La famiglia è minata dal divorzio, dall’aborto, dalle unioni gay equiparate al matrimonio, l’ideologia gender; c’è bisogno di educare le nuove generazioni a vivere con coraggio, pieni di speranza e dando segni concreti del Vangelo. È come preparare un popolo: i figli e nipoti che possiedono le armi giuste per combattere di fronte al paganesimo sconvolgente, senza soccombere.
Questo libro vuole essere un sussidio da cui attingere idee, spunti, stimoli per meglio svolgere il compito che Dio ci ha affidato, quello di trasmettere la Fede in Cristo Gesù alla seguente generazione, cioè ai nostri figli e, perché no, anche ai nipoti, affinché questo grande tesoro non vada perduto.
€ 18,00
Questo libro è la continuazione di Quando tuo figlio ti interrogherà e ne è la naturale conclusione. Esso racconta la storia dell’Esodo del popolo d’Israele fino alle soglie della Terra Promessa; si chiude con Mosè che contempla la Terra dal monte, prima di morire.
Perché è stato raccontato e scritto ancora una volta questo evento storico dell’Esodo? Come già il libro precedente, anche questo vuole essere uno strumento di lavoro per famiglie, catechisti, insegnanti. Uno strumento privilegiato per quanti si trovano a dover passare ad altri, soprattutto fanciulli, la propria esperienza di fede.
Per «passare la fede» il racconto dell’Esodo è fondamentale. È infatti il centro della salvezza per Israele, profezia della Risurrezione di Gesù Cristo. L’Esodo ancor oggi rivive come memoriale in tutte le Pasque che la Chiesa celebra.
Questo libro può servire come traccia e stimolo per un lavoro nella famiglia, nella parrocchia, nella scuola. È necessario che la notte dell’Esodo, il cammino di quarant’anni nel deserto, l’entrata nella Terra Promessa diventino vivi e attuali nella nostra storia. Diventino cioè garanzia, per mezzo di Gesù Cristo, che l’evento mirabile dell’Esodo si sta compiendo anche nella nostra vita.
€ 18,00
 
Tre bambini, Caterina, Andrea e Giacomo (Giuseppe è troppo piccolo perché ha appena un anno), chiedono a don Michi di raccontare le storie della Bibbia. Hanno imparato a gustarle in casa, nelle celebrazioni delle Lodi della domenica in cui papà e mamma – per anni lontani dalla Chiesa – trasmettono ai loro figli la fede che stanno riscoprendo nel Cammino Neocatecumenale.
Le storie riguardano figure bibliche molto semplici (Adamo, Noè, Abramo, Isacco, Giacobbe…) e sempre, ogni anno, prima di Pasqua, la storia dell’Esodo. È questa la storia mirabile che è venuta a cercare gli autori del libro. È venuta a chiederci: dove siete? Qual’è il vostro Egitto Qual’è la vostra schiavitù oggi? Poiché quella storia, compiuta in Gesù Cristo, viene a cercare tutti; preparata da Dio prima ancora che tutto fosse, prima ancora della creazione del mondo. Questo libro nasce quindi da un’esperienza concreta di sofferenza e di liberazione. Immaginate tre bambini bianchi che non conoscono nessuno, né conoscono la lingua, vedono povertà, fame, violenza, ubriachezza, ingiustizia. La sera restano soli nella missione con una vecchietta nera nera, che parla una lingua che non capiscono.
Hanno anche un po’ di paura per i rumori che non sanno interpretare.
Sera dopo sera aspettano che i genitori tornino dalla catechesi raccontando, nei disegni, la storia che hanno sentito da Michi. Nasce così un libro che è per i bambini e i loro genitori; fatto di racconti e di disegni, che diventano insieme icona, berachà, ringraziamento, lode e benedizione per il grande amore di Dio.
€ 18,00
 
Giacomo si trova in Sudafrica. In Italia i suoi compagni di catechismo si stanno preparando alla Prima Comunione. E lui? Dovrà aspettare un anno? I genitori e il sacerdote trovano una nuova via per accompagnare Giacomo alla Prima Comunione. Sarà un cammino verso l’Eucaristia fatto di alcune tappe, fino alla Pasqua, che coinvolga e interessi i fratelli maggiori e, nello stesso tempo, permetta ai genitori di continuare a passare la fede ai figli.
Una cosa appare subito chiara: non c’è Eucaristia senza Pasqua. E Pasqua si fa a Gerusalemme. Allora, andiamo a Gerusalemme! Andiamo a incontrare il mistero di Pasqua di Gesù Cristo. Per entrare in questo mistero è necessaria la fede. La fede di Abramo, di Isacco e di Giacobbe. La fede di Israele. La fede di Gesù.
Queste sono le cinque tappe di questo cammino: Abramo, Isacco, Giacobbe, la Pasqua d’Israele, la Pasqua di Gesù. Per ogni tappa c’è la presentazione dei personaggi biblici attraverso il racconto di alcuni Midrash e c’è il lavoro dei ragazzi, per mezzo del disegno. Altri ragazzi potranno usare questo sussidio per percorrere con i loro genitori questo stesso cammino verso Gerusalemme e fare altri bellissimi disegni.
 
 
€ 15,00
 
 
 
Chiunque voi siate, miei cari lettori e lettrici, siete chiamati ad amare come Dio vi ha amati: fino a morire per ciascuno di voi. Questa è la vera misura dell’amore! È qui che nascono i problemi, ma anche i sogni.
– Amare come Dio. Ma fino a quando?
– Anche se subentra la noia.
– Anche se l’altro non ti ama più.
– Anche se vi è la tentazione di adeguarsi al mondo che ti circonda.
dall’Introduzione
 
 
€ 25,00
 
 
Sacro Cuore di Gesù, grazie per aver così abbracciato per noi, fin dalla culla, fin dalla nascita, croci, fughe, fatica, un lungo viaggio, persecuzione, esilio, freddo, fame, sete, pericoli, spogliamento, abbandono, tutte le pene dei tuoi santi genitori che il tuo tenero Cuore soffre per essi, divide con essi, ed infligge ad essi per noi…
Grazie, perché Tu trasformi con ciò, per l’avvenire, queste spine in rose, per i cuori che ti amano: perché dividendo questi dolori con Te, essi saranno una voluttà.
Soffrire insieme a Te, rassomigliare a Te, condividere le tue pene, è gioia delle gioie per il cuore che ti ama.
Rassomigliare, imitare è una violenta necessità dell’amore, è uno dei gradi di quella unificazione verso cui tende naturalmente e necessariamente l’amore. La rassomiglianza è la natura dell’amore …
Charles de Foucauld
Méditations sur les saints Évangiles a Mt 2,13-14
        
    Catechesi e Approfondimenti
 
 
 
 

 

Quattro virtù hanno funzione di cardine. Per questo sono dette «cardinali»; tutte le altre si raggruppano attorno ad esse. Sono: la prudenza, la giustizia, la fortezza e la temperanza. «Se uno ama la giustizia, le virtù sono il frutto delle sue fatiche. Essa insegna infatti la temperanza e la prudenza, la giustizia e la fortezza».
€ 5,00
 
 

Lettera di Giovanni Paolo II agli anziani, Documento del Pontificio Consiglio per i Laici sulla dignità dell’anziano e la sua missione nella Chiesa e nel mondo.

Avete ancora una missione da compiere
Non vi lasciate sorprendere dalla tentazione della solitudine interiore. Nonostante la complessità dei vostri problemi […], le forze che progressivamente si affievoliscono e malgrado le insufficienze delle organizzazioni sociali, i ritardi della legislazione ufficiale, le incomprensioni di una società egoistica, voi non siete né dovete sentirvi ai margini della Chiesa, elementi passivi di un mondo in eccesso di movimento, ma soggetti attivi di un periodo umanamente e spiritualmente fecondo dell’esistenza umana. Avete ancora una missione da compiere, un contributo da dare.
Giovanni Paolo II

€ 5,00
 
 
 
Condizione imprescindibile per la fede è l’annunzio e l’ascolto della parola di Dio…Cristo ci ha mostrato la necessità che la catechesi abbia un adattamento multiforme, a seconda dei gruppi e delle persone ai quali essa è rivolta. Ci ha indicato anche la natura e i limiti di questo adattamento; egli ha presentato ai suoi uditori tutta la dottrina che era stato mandato a insegnare, e davanti alle resistenze di coloro che lo ascoltavano, ha esposto il suo messaggio con tutte le esigenze di fede che comportava…Anche per noi, l’adattamento della catechesi non deve significare riduzione o mutilazione del contenuto della dottrina rivelata, ma piuttosto sforzo per farla accettare in un’adesione di fede, sotto la luce e con la forza dello Spirito Santo. Giovanni Paolo II
Contiene:
Catechesi, rivelazione e fede, Concilio Vaticano II Ad gentes
€ 5,00
 
 

 

 

Nota dottrinale su alcuni aspetti dell’evangelizzazione. Sono precisazioni necessarie per lo svolgimento corretto del dialogo ecumenico e del dialogo con le religioni e le culture del mondo.

€ 2,50
 
 
 

 

Catechesi di Giovanni Paolo II e Catechismo della Chiesa Cattolica. Chi è Dio? Possiamo conoscerlo in modo verace nella nostra condizione umana? Chi siamo noi, creature davanti a Dio?
Con le domande nascono da sempre tante e talvolta tormentose difficoltà: se Dio esiste, perché allora tanto male nel mondo?
 
€ 2,50
 
 
Sull’argomento:
Concilio Vaticano II, Giovanni Paolo II, Congregazione per la Dottrina della Fede, Pontificia Accademia per la Vita, Pontificio Consiglio Cor Unum, Pontificio Consiglio per la Pastorale degli Operatori Sanitari, Catechismo della Chiesa Cattolica. L’assistenza religiosa in particolare – che è un diritto ed un aiuto prezioso per ogni paziente e non soltanto nella fase finale della vita – se accolta, trasfigura il dolore stesso in atto di amore redentivo e la morte in apertura verso la vita in Dio.
Le brevi considerazioni qui offerte si pongono accanto al costante insegnamento della Chiesa, la quale, sforzandosi di essere fedele al suo mandato di “attualizzare” nella storia lo sguardo d’amore di Dio per l’uomo, soprattutto quando è debole e sofferente, continua ad annunciare con forza il Vangelo della vita, certa com’è che, nel cuore di ogni persona di buona volontà, esso possa risuonare ed essere accolto:  tutti, infatti, siamo invitati a far parte del «popolo della e per la vita»!
Cfr. Giovanni Paolo II, Evangelium Vitae, 101.
€10,00
 
 
Fede cristiana e demonologia
Ma il diavolo c’è o non c’è? e se c’è, chi è?
L’abilità di Satana nel mondo è quella di indurre gli uomini a negare la sua esistenza in nome del razionalismo e di ogni altro sistema di pensiero che cerca tutte le scappatoie pur di non ammetterne l’opera… Respingendo la verità conosciuta su Dio con un atto della propria libera volontà, Satana diventa «menzognero» cosmico e «padre della menzogna» (Gv 8,44). Per questo egli vive nella radicale e irreversibile negazione di Dio e cerca di imporre alla creazione, agli altri esseri creati a immagine di Dio, e in particolare agli uomini, la sua tragica «menzogna sul Bene» che è Dio.
Giovanni Paolo II  € 2,50
 
 
 
 
€ 11,00
 
Nella discussione sul celibato dei ministri della Chiesa cattolica, che ritorna costantemente e che si è intensificata in questi ultimi tempi, si devono costatare delle opinioni assai diverse… Esse vanno dalla convinzione di una origine divina fino ad una mera istituzione ecclesiastica soprattutto della disciplina più stretta della Chiesa Latina… Queste opinioni, tanto distanti tra di loro, ma più ancora le ragioni e le prove che si fanno valere per esse, fanno capire che esiste una notevole incertezza nella conoscenza dei rispettivi fatti e delle disposizioni ecclesiastiche al riguardo, ma più ancora nelle motivazioni del celibato ecclesiastico. Una tale incertezza si deve costatare, alla base delle rispettive dichiarazioni, negli stessi ambienti, alti e bassi, ecclesiastici.
Pare, perciò, necessario chiarire i fatti e le disposizioni della Chiesa dagli inizi fino ad oggi ed esplorare le motivazioni teologiche per ottenere una retta cognizione di questa discussa istituzione. Ciò può avvenire, evidentemente, solo sulla base di una conoscenza aggiornata delle fonti e della bibliografia in materia, se la nostra esposizione desidera avere una credibilità scientificamente valida.
 
 
La nostra società è frutto dei tre “maestri del sospetto”, i tre falsi profeti del nostro tempo, Marx, Freud e Nietzsche, che ci hanno chiuso con saracinesche di piombo il cielo e la speranza. L’uomo di oggi riprende, amalgama o confonde le critiche di questi intellettuali, eliminando Dio dal nostro mondo e, con lui, la speranza del mondo futuro. L’uomo dell’ozio, generato dalla civiltà dei mass media – stampa, radio, televisione, cinema – esige panem et circenses, che lo divertano e distraggano da se stesso e ancor di più da Dio e dall’aspirazione al “pane del cielo”. La Chiesa vive continuamente la tensione dell’Alleluia e del Maranà tha. Questa è la duplice e inseparabile espressione dell’Escatologia cristiana. Abbiamo le primizie dello Spirito, ma attendiamo ancora la redenzione del corpo. Siamo figli di Dio e lo chiamiamo Abba, papà, ma agogniamo ancora la filiazione. La fede è certezza e dolore al tempo stesso.
€ 9,00
 
 
 
 
 
Catechesi sul Libro di Tobia
Tu hai detto: non è cosa buona che l’uomo resti solo; facciamogli un aiuto simile a lui. Ora non per lussuria io prendo questa mia parente, ma con rettitudine d’intenzione.
 
€ 5,00
 
 

 

Riflessioni sull’Enciclica di Paolo VI «Humanae vitae»
 
Rileggeremo questo significativo documento alla luce dei risultati a cui siamo giunti esaminando l’iniziale disegno divino e le parole di Cristo, che ad esso rimandano.
In appendice:
Humanae vitae
€ 9,00
 
 
 
C’è una ragazza, un po’ noir, che viene presentata nell’atto di salire al piano di sopra per impiccarsi; c’è un demonio geloso che uccide tutti gli aspiranti mariti fin dalla prima notte, solo che tentino di unirsi a lei; c’è un angelo in incognito, che accompagna un giovanotto, partito per una missione finanziaria, ma condotto alla fine a fare ben altro e ben di più; c’è un pesce prodigioso che contiene virtù terapeutiche che si riveleranno cruciali.
Insomma parrebbe una favola, il libro di Tobia, ma una favola non è, anzi si può dire che è un piccolo manuale di vita cristiana, con quel suo pesce misterioso (ichthùs), che ha in sé il potere di guarire “ogni malattia ed infermità tra il popolo” (Mt 9,35). Un pesce che guarisce persino il matrimonio! Certamente la cosa più inguaribile che ci sia…un po’ “come il cuore” (Ger 17,9), del resto.
 
€ 14,00
 
 
Famiglia ferita, famiglia salvata
Bibbia, psicologia, pastorale in aiuto alla coppia
Come aiutare dei giovani che si amano e che vorrebbero attuare il desiderio di essere felici in due? Cosa dire ai coniugi che dubitano della bontà della loro scelta matrimoniale o che sia possibile vivere felici nel matrimonio, specie quando compaiono crisi e problemi nella famiglia? Come deve agire chi ha una missione di cura nei confronti dei matrimoni in conformità alla fede cristiana?
Gli autori del presente libro, entrambi nati e cresciuti in famiglie ferite e poi salvate da Gesù Cristo nella Chiesa, affrontano tali domande alla luce della ragione illuminata dalla fede, con le chiavi di lettura del loro rispettivo campo di ricerca: l’esegesi biblica e la psicologia clinica. Intendono offrire chiavi di lettura e indicazioni preziose su come essere vicini alla coppia che soffre, aiutarla a riconoscere con speranza la sua debolezza umana e le ferite inferte all’amore, annunciarle e offrirle la Sapienza divina, incarnata nella concreta «storia di salvezza» della coppia, affinché comprenda e sperimenti che può essere curata, salvata e custodita dall’amore di Dio. In tal modo, l’uomo e la donna, con l’aiuto del discernimento che proviene dallo Spirito di Gesù Cristo Risorto, potranno interpretare e vivere in maniera nuova la storia permessa da Dio, affinché siano felici
€ 10,00
 
 
Amore e senso per la vita
Dono di sé a Dio e al prossimo
 
Lo schema di questo lavoro di Barresi è semplice e ci permette di entrare nella meditazione per scoprire e illuminare, purificare e rinnovare i costumi degli uomini attraverso il senso dell’amore.
Il testo ci aiuta a vivere, in un clima culturale sfavorevole all’opera di “evangelizzare Cristo” (At 8,36), la responsabilità primaria dell’annuncio che investe tutta la Chiesa e che presuppone una conoscenza sempre più profonda (cfr. Fil 3,8) di Lui. Il leitmotiv del testo è che l’uomo per essere tale – cioè per far splendere la bellezza dell’umano in lui –, ha bisogno di Dio. Proprio in questo bisogno c’è la sua grandezza, perciò A. Rosmini poteva sostenere: «l’uomo non è grande se non perché è bisognoso». Infatti: «Senza Dio l’uomo non sa dove andare e non riesce nemmeno a comprendere chi egli sia (…). Dio ci dà la forza di lottare e di soffrire per amore del bene comune, perché Egli è il nostro Tutto, la nostra speranza più grande».
€ 12,00
 
 
 
La presente opera costituisce una raccolta di diversi studi che hanno come centro la figura di Cristo Agnello e Servo di YHWH. Ciò che accomuna le esegesi dei passi scelti dal Nuovo Testamento, oltre alla comunanza di temi, è la convinzione che una nuova via alla loro interpretazione non può essere aperta senza riferirsi all’Antico Testamento in quanto interpretato dalla liturgia e dalla tradizione orale ebraica. Gli autori del NT non ereditarono l’AT come un testo «nudo»: la loro ricezione di esso fu sempre mediata tanto dalle costanti riletture ad intra presenti nello stesso testo sacro, quanto dalla tradizione orale e dalla liturgia ebraiche, con le loro feste, istituzioni e simboli.
In tal senso, l’opera intende aprire nuovi orizzonti metodologici ed ermeneutici e così ritornare alla ricchezza dell’ermeneutica rabbinica e soprattutto patristica…
dall’Introduzione
 
€ 20,00
 
 
 
 
 
€ 12,00
 
 

Sposati e sii sottomessa.

Pratica estrema per donne senza paura

Sposare un uomo, che appartiene irrimediabilmente a un'altra razza, e vivere con lui, è un'impresa. Ma è un'avventura meravigliosa. E la sfida dell'impegno, di giocarsi tutto, di accogliere e accompagnare nuove vite. Una sfida che si può affrontare solo se ognuno fa la sua parte. L'uomo deve incarnare la guida, la regola, l'autorevolezza. La donna deve uscire dalla logica dell'emancipazione e riabbracciare con gioia il ruolo dell'accoglienza e del servizio. Sta alle donne, è scritto dentro di loro, accogliere la vita, e continuare a farlo ogni giorno. Anche quando la visione della camera dei figli dopo un pomeriggio di gioco fa venire voglia di prendere a testate la loro scrivania. In questa raccolta di lettere, Costanza Miriano scrive di amore, matrimonio e famiglia in uno stile inedito: se fosse per lei produrrebbe delle encicliche, ma siccome non è il Papa mescola i padri della Chiesa e lo smalto Chanel, la teologia e "Il grande Lebowski", sostenendo con ferrea convinzione la dottrina cristiana del matrimonio senza perdere d'occhio l'ultima borsa di Dior. D'altra parte, come scriveva Chesterton, "non c'è niente di più eccitante dell'ortodossia".
 
 
€ 12,00
 
 

Sposala e muori per lei. Uomini veri per donne senza paura


Dopo "Sposati e sii sottomessa", il nuovo manifesto, sottilmente polemico, per la salute della coppia. Sta alla donna aiutare l'uomo a ritrovare il suo ruolo virile, paterno, autorevole. Un ruolo che - diciamocelo - si è un po' perso per strada, così che troppe volte ci ritroviamo in casa dei maschi disorientati, poco preparati a prendere in mano le situazioni più delicate e a salvaguardare l'equilibrio della famiglia. Ai difetti degli uomini spesso corrispondono i difetti delle donne: si alimentano a vicenda. Ed è questa perversa complicità che può essere spezzata, con un tocco di saggezza, di esperienza e tanta ironia. Forte delle sue profonde convinzioni cattoliche, l'autrice ci insegna a ritrovare il significato - e il coraggio dello stare insieme.

 
 
 
 
€ 15,00
 
Obbedire è meglio. Le regole della compagnia dell'agnello
Tutti cerchiamo il segreto della felicità. Qualcuno vorrebbe convincerci che si trova nell'assoluta libertà. E se, al contrario, quel segreto si nascondesse nell'obbedienza? Obbedienza a come la natura ci ha creati, alle regole di saggezza che i secoli hanno tramandato; obbedienza alla propria vocazione, ai consigli di chi ne sa, e perfino a quel marito o a quella moglie il cui amore forse è da riscoprire. Insomma, non fidiamoci troppo di noi, dei nostri sentimenti a volte strampalati, ma indossiamo, quando ce n'è bisogno, un abito di umiltà. I problemi, anche quelli più difficili, appariranno in una luce diversa e cominceranno a risolversi. Costanza Miriano racconta, con spirito vulcanico, la propria vita, frenetica e divertente - quattro figli, due lavori - e quella dei suoi amici molto speciali, che lei chiama la Compagnia dell'agnello. In dieci capitoli popolati da eroi della vita quotidiana alle prese con piccole e grandi battaglie, per le quali le energie sembrano non bastare mai, ci vengono presentati altrettanti esempi virtuosi di uomini e donne che ce la fanno: a tenere unita la famiglia, a crescere i figli, a rimboccarsi le maniche sul lavoro, a non avere paura degli anni che passano. A ognuno di noi è capitato un posto di combattimento, una piccola fetta di trincea. L'importante è sapere che accettare la realtà, non ribellarvisi, farsi docili e ascoltare le ragioni degli altri, ci rende molto più forti.
 
 
 
€ 15,00
Si salvi chi vuole. Manuale di imperfezione spirituale
Avete letto di tutto, dalle regole giapponesi al metodo danese, avete ascoltato guru improbabili, dal Grande Cocomero ai maestri orientali. Perché non provare allora a riscoprire una tradizione che, almeno, ha duemila anni di storia e miliardi di clienti molto soddisfatti e indubbiamente rimborsati? Recintare uno spazio per l'incontro con Dio, il totalmente Altro, e cercare di difenderlo a ogni costo è decisivo per la nostra felicità, eppure molti di noi procedono improvvisando, a tratti, con le energie residue, quando si ricordano. Ma come si fa a organizzare una vita spirituale nelle nostre giornate troppo connesse, compresse, piene di urgenze che altri hanno deciso per noi? Costanza Miriano - moglie carente, madre limitata, lavoratrice in ritardo - prova a proporre una regola di vita fondata su cinque pilastri: preghiera, parola di Dio, confessione, Eucaristia, digiuno. Tante persone questa regola già cercano di viverla, in modo rigorosamente imperfetto, alcuni per conto proprio, altri formando una piccola compagnia, una sorta di monastero wi-fi, a cui ci si vota con dedizione - si può avere un cuore da monaco salendo in metro o cucinando, facendo la spesa o correndo - e in cui ci si fa compagnia, anche da lontano, come confratelli. Una comunità wi-fi, dunque, una fedeltà senza fili, che unisce un piccolo esercito di mendicanti, scalcagnati, fragili, incoerenti, innamorati di Dio.
 
 
Mosè secondo i Saggi
Prefazione di Francesco Giosuè Voltaggio
 
In poche parole: La vita di Mosè secondo le varianti e le interpretazioni presenti nella tradizione rabbinica
nel Talmud e la fede del popolo ebraico: una profonda riflessione spirituale e morale sulla Sacra Scrittura Al di là della sua indiscutibile importanza storica e religiosa, come può la figura di Mosè interessarci oggi, nella vita concreta di ciascuno di noi? I maestri ebrei si sono sempre posti questa domanda, e hanno risposto aggiungendo ognuno la propria variante e interpretazione della storia biblica dal punto di vista spirituale, morale e poetico. In questo libro Edmond Fleg raccoglie, ripensa e rifonde in una narrazione unica tutte le storie sparse nella tradizione rabbinica del Talmud, creando una vera e propria raccolta di midrash su Mosè: non si tratta di una ricostruzione meramente “archeologica”, ma della prova che la Sacra Scrittura è stata consegnata alla fede viva del popolo ebraico, che l’ha meditata e tramandata.
€ 19,50
 
   
 
 
 
La parola ebraica pardes significa «Paradiso», ma costituisce anche un acrostico di quattro metodi di lettura della Bibbia: Peshat, il senso letterale; Remez l’allusione; Derash, il senso spirituale; Sod, il senso segreto.
Questi quattro metodi che sottolineano la ricchezza della parola di Dio saranno utilizzati in questo studio di Genesi 1–11 per sprigionare la sua bellezza.
 
€ 20,00
 
 
L'altra metà del cielo
La “questione femminile” nelle tradizioni giudaica e cristiana

Un mondo dove le donne sono emarginate è un mondo sterile, perché le donne non solo portano la vita, ma ci trasmettono la capacità di vedere oltre. Ci trasmettono la capacità di capire il mondo con occhi diversi, di sentire le cose con cuore più creativo, più paziente, più tenero»
Papa Francesco

€ 20,00
 
 
Nella teologia del giudeo-cristianesimo, il latte e il miele erano il simbolo della parola di Dio. In alcune comunità cristiane, durante la celebrazione eucaristica, oltre al calice del vino veniva offerta anche una coppa di latte caldo misto al miele, per “gustare quanto è buono il Signore”. Le Odi di Salomone, prima raccolta sistematica di canti eucaristici e battesimali, citano il latte e il miele sapendo che chi partecipava alla Liturgia ne conoscesse il significato. Documento di straordinaria importanza, le Odi di Salomone possono ancora oggi insegnarci a nutrire un particolare affetto nei riguardi degli attuali canti liturgici e, per le tematiche affrontate, riconsiderare la vita cristiana come un matrimonio mistico, spirituale, tra Gesù, sposo della Chiesa, della comunità nella quale si vive la fede, e, come conseguenza, sposo di ogni singolo battezzato.
 
€ 15,00
 
 
 
 
 
 
Così pregavano i nostri padri e le nostre madri
La preghiera nel Targum di Genesi e nella tradizione ebraica antica alle origini del Cristianesimo
 
In quest’opera si presenta uno studio sulla preghiera dei Padri e delle Madri d’Israele nel Targum del Pentateuco, nel contesto della tradizione ebraica antica e delle origini del Cristanesimo. Si è detto, riguardo a Israele, che ha insegnato ai popoli a pregare. Nella tradizione ebraica antica, l’arte e il segreto dei Padri e delle Madri d’Israele è la preghiera, il «culto del cuore». Costoro, fin da tempi antichi, furono considerati nell’ambiente sinagogale non solo maestri e modelli della preghiera e dell’intercessione, ma anche mediatori il cui nome era invocato nella preghiera e nell’intercessione. Benché vi siano opere sulla preghiera nell’Ebraismo, non ne esisteva alcuna dedicata alla preghiera nel Targum. Data la intrinseca relazione fra Targum, liturgia e tradizione orale, il tema è di grande importanza per completare i lavori esistenti sulla preghiera nella Bibbia e nella letteratura rabbinica. Nel Targum si trovano informazioni preziose sulla preghiera ebraica antica, che possono illuminare il Nuovo Testamento e la preghiera della prima Chiesa.
 
€ 33,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Come affermano giustamente gli autori nella loro prefazione, si tenta di eliminare il termine «peccato» e «demonio» dalla predicazione: ciò sarebbe scomodo per la gente o troppo antiquato. Si vorrebbe «abbassare l’asticella» del Cristianesimo per timore che la gente fugga dalla Chiesa. Da cosa, tuttavia, dovrebbe essere liberato o salvato l’uomo se non dalla schiavitù del peccato e dall’inferno? Senza il peccato originale, inoltre, che significato avrebbe la missione evangelizzatrice della Chiesa nel mondo? Questa non si ridurrebbe alla costruzione di un «mondo migliore», a un’opera sociale, o a un moralismo? Il primo compito della Chiesa è evangelizzare e solo in quest’ampia prospettiva si colloca l’attività sociale della Chiesa…
dalla presentazione
 
€ 15,00
 

 
 
L’antenata del Messia
il libro di Rut versioni antiche e moderne a confronto
 
Il volume contiene la versione italiana del libro di Rut tradotto dalle principali edizioni antiche: il testo ebraico (Testo Masoretico), la traduzione siriaca (Pešiṭtā), la parafrasi aramaica (Targum), la versione greca (LXX) e la versione latina di Girolamo (Vulgata). Lo scopo è quello di rendere semplice ed accessibile, per quanto possibile, il libro biblico notando quanto le traduzioni siano più o meno letterali e affidabili rispetto al supposto originale ebraico. Insieme alle versioni antiche sono state proposte anche le traduzioni della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) 1974 e 2008 per mostrare le diverse scelte fatte all’atto della loro traduzione.
€ 12,00
 
 
 
 
 
 

Lettera ai Romani

    
Il Kerygma-annuncio esposto da Paolo

 
Questo commento vuole introdurre alla comprensione del pensiero di Paolo, relativo alla sua lettera più ampia e teologicamente ricca. Suddivisa in due parti, Rm si occupa di temi teologici nella prima (1,16–11,36) e di quelli morali nella seconda (12,1–15,13). L’Apostolo parla alla comunità di Roma, mentre richiama la Chiesa di ogni epoca al cuore della propria fede.
Al centro della lettera vi è la cristologia, in particolare il kerygma pasquale. È questo il tema principale, in base al quale Paolo presenta tutti gli altri. L’impianto e lo sviluppo logico della lettera poggia sull’evento salvifico della morte e resurrezione di Gesù.
Interrogandosi sulla propria fede la Chiesa, oggi come sempre, ha un punto di riferimento solido verso cui guardare, nel quale l’Apostolo ci ha lasciato una testimonianza magistrale ed unica. Noi cristiani del XXI secolo, non dovremmo abbeverarci sempre alle fonti della fede, che in Paolo trovano un magnifico testimone ed espositore?
€ 15,00
 

 
Miryam di Nàzaret
L’arca dell’eterna Alleanza
 
La tradizione patristica dovrebbe essere insegnata nella catechesi della Chiesa e fatta conoscere a tutti i cristiani. Una devozione mariana autentica, fondata sulla Scrittura e la Tradizione, è più che mai necessaria. La funzione «mediatrice» di Maria deve essere scrutata nella Bibbia, nei testi patristici e nei documenti ecclesiali, che insieme costituiscono una salda dottrina. Con la sua vita, Maria ha realizzato la vera, bella e insostituibile vocazione della donna, che la Chiesa deve assolutamente fare scoprire. Il lavoro di Vincenzo Brosco si inserisce in questa urgenza di trovare un insegnamento solido per i cristiani. È un cibo nutriente questo libro che Enzo ci offre perché permette l’accesso alla tradizione secolare di Israele e della Chiesa: bisogna essergliene grati. Miryam di Nàzaret, arca dell’Alleanza, madre del Messia e madre della Chiesa, lo ricompensi.
€ 12,00
 

 

 

Mosè ha potuto affrontare le tempeste del monte Oreb e del deserto, dialogare con Dio attraverso i lampi del Sinai e le fiamme del roveto ardente, perché era aperto all’amore:
«Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, tutta la tua anima e tutte le tue forze e il prossimo tuo come te stesso».
Questi due amori hanno creato due mondi per Mosè: la città temporale e passeggera del deserto e la ricerca della terra promessa, di un mondo migliore. Mosè era consapevole di essere stato scelto per trasmettere un messaggio. Di qui scaturivano la sua modestia e la sua autorità.

€ 20,00
 
 
 
Più forte della morte
Il Targum del Cantico dei Cantici. Il Targum di Rut
 
Questi testi, scritti tra il V e il VII secolo d.C., riflettono una teologia molto più antica, anteriore o contemporanea agli scritti neotestamentari, e sono, per un onesto dialogo ebraico-cristiano, un insostituibile punto di riferimento.
€ 15,00
 
 
 
Salve regina
Il Targum di Ester
 
Il Targum è la traduzione aramaica del testo ebraico della Scrittura. Al ritorno della cattività babilonese, gli Ebrei non parlavano più la lingua sacra, l’ebraico, ma una sorta di dialetto, l’aramaico. Nacque pertanto la necessità di far comprendere la Scrittura alla comunità sinagogale celebrante attraverso una “traduzione” Targum, appunto, nella lingua conosciuta.
€ 15,00
 
 
 
 
Siedi solitario e silenzioso fino ai giorni del Re Messia!
Il Targum di Qoèlet. Il Targum delle Lamentazioni
 
Per la prima volta si pubblica la traduzione in italiano del Targum di Qoèlet e delle Lamentazioni. La presente opera è volta a facilitare l’accesso a tali fonti a un vasto pubblico piuttosto che agli studiosi, che possono consultare i testi originali o le sue traduzioni in altre lingue. A tal fine, si è scelto di premettere alla traduzione una semplice introduzione e di corredare il testo con note, senza appesantirle con elementi troppo tecnici o riferimenti alla moderna bibliografia. La traduzione del versetto targumico è preceduta da quella del versetto biblico, in modo che si possano notare facilmente le differenze. Si propone una traduzione aderente alla lettera, talvolta a scapito della lingua italiana, al fine di far «gustare» la forza delle espressioni originali in aramaico. Il titolo del libro «Siedi solitario e silenzioso fino ai giorni del Re Messia!» sintetizza un elemento che accomuna i due Targumim, cioè l’attesa del Menaḥem, il «Consolatore», che è il Messia: nel Targum di Qoèlet (cf. 1,11) la storia non è ciclica, ma in tensione verso i giorni del Re Messia; in quello delle Lamentazioni (cf. 2,22) si trova la meravigliosa promessa del futuro riscatto mediante la redenzione del Re Messia, cosicché Gerusalemme non dovrà più sedere «solitaria e silenziosa».
€ 20,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
«Un simbolo vale diecimila parole […] I simboli battesimali ricordano una volta di più la centralità del sacramento dell’Iniziazione Cristiana […] La veste nuova data al battezzato evoca la vita nuova che inizia».
Frédéric Manns, ofm, con questo libro, ci regala una sorta di “breve dizionario dei simboli biblici”, una «sinfonia della verità», per aiutarci a comprendere meglio il linguaggio della Bibbia: un filo scarlatto che lega l’esegesi giudaica-cristiana al kêrýgma della Nuova Evangelizzazione per la riscoperta del Battesimo.
 
€ 25,00
 
 
 
 
L’amore di Dio per il suo popolo è orchestrato nel Nuovo Testamento. La verità è sinfonica. Gesù è presentato come lo sposo e nelle parabole il Regno di Dio viene paragonato a un Re che prepara le nozze per suo figlio. Ai cristiani di Corinto Paolo ricorda che li ha fidanzati per presentarli a Cristo come una sposa casta. L’autore della Lettera agli Efesini paragona l’unione della Chiesa e di Cristo a quella del marito con la moglie. Per la prima volta in un contesto biblico si osa paragonare esplicitamente l’unione mistica tra Dio e l’uomo all’unione sessuale. È il mistero sponsale dell’Alleanza. La donna è dunque nella rivelazione biblica il segno della Chiesa-Sposa; essa rappresenta il popolo di Dio nel suo rapporto sponsale con Dio e Cristo. Dal punto di vista teologico, questo legame di alleanza costituisce, da una parte, il fondamento ultimo del sacerdozio maschile, ma dall’altra anche il fondamento della vera missione della donna nella Chiesa.
€ 20,00
 
 
 
 
 
Tutto è vanità
Il libro di Qoèlet nelle versioni della LXX, della Pesitta e del Targum
 
È LA PRIMA VOLTA che in Italia vengono presentate contemporaneamente, in un solo volume, le traduzioni del libro di Qōhélet della LXX, della Pešittā e del Targum, corredate di interessanti «Introduzioni» e ricche note esplicative.
Sono tre diverse redazioni di quell’unica Parola che si è compiaciuta di offrirsi all’uomo di ogni tempo e cultura, una sorta di “lettera d’amore”, la Scrittura che il Signore ha voluto lasciare all’amata del Suo cuore: la comunità di Israele, prima, e la Chiesa di Gesù Cristo, dopo.
 
€ 20,00
 

Alle sorgenti della fede in Terra Santa
2. Attesa, avvento, Natale del Messia
 
Frutto di un ciclo di catechesi trasmesse su Radio Maria, questo secondo volume, che segue quello riguardante le feste ebraiche e il Messia, è dedicato all’attesa, preparazione, avvento e nascita del Messia a Betlemme. L’intento è quello di aiutare il lettore a gustare, per ognuno di questi temi, i luoghi geografici e i testi, l’ambiente e le tradizioni, in altre parole tutto ciò che costituisce l’humus vitale in cui è fiorita la nostra salvezza. Pagine incentrate sulle testimonianze letterarie e archeologiche, che attingono altresì alle fonti dei padri della Chiesa e della liturgia orientale.
In Terra Santa gridano perfino le pietre sulle quali camminò il Messia, come anche le pietre vive costituite dal popolo cristiano arabo e da quello ebreo, le cui tradizioni sono un tesoro da riscoprire incessantemente.
€ 18,00
 

 
Messia nascosto (il)
Profezie bibliche alla luce della tradizione ebraica e cristiana
 
Alla luce del Targum e della tradizione rabbinica, l’autore individua più di cento profezie messianiche, immerse nelle Sacre Scritture. Si tratta di passi biblici che presentano un inequivocabile senso messianico, che, nel Testo Masoretico, è spesso sottinteso se non (quasi) nascosto. Dall’analisi svolta, emerge che molte profezie inerenti alla venuta del Messia, alla sua incarnazione, morte e risurrezione non sono interpretazioni esegetiche retrospettive, generate da una lettura cristiana dell’Antico Testamento, ma sono proprio frutto dell’esegesi rabbinica. Ciò mostra chiaramente l’esistenza di una continuità tra la tradizione rabbinica e quella cristiana, per cui il cristianesimo non può prescindere dalle sue radici ebraiche.
€ 20,00
 
Alle sorgenti della fede in Terra Santa
1. Le feste ebraiche e il Messia
 
Frutto di un ciclo di catechesi trasmesse su Radio Maria, nelle pagine di “Alle sorgenti della fede” Francesco Voltaggio presenta le più importanti ricorrenze ebraiche, evidenziando alcuni tratti della liturgia ebraica non solo antica ma anche attuale, e mostrandone il compimento in Gesù Cristo. Un contributo valido e prezioso per il vasto pubblico, che conosce ancora troppo poco la ricchezza della tradizione e della liturgia ebraiche e affinché la Chiesa, per usare una felice espressione di Papa Francesco, consideri sempre più «il popolo dell’Alleanza e la sua fede come una radice sacra della propria identità cristiana» (Evangelii Gaudium, n. 247).
€ 16,00
 
 
Guida della Terra Santa
 
La guida si prefigge di aiutare a scoprire e comprendere il mondo complesso della Terra Santa, ricco di storia, cultura, archeologia, religiosità e bellezze naturali affascinanti. La competenza e l'esperienza dell'autore, profondo conoscitore dei luoghi descritti in qualità di accompagnatore di gruppi, si rivelano attraverso lo stile e il linguaggio puntuale, ricco e immediato ad un tempo, al fine di favorire un'agile consultazione. Solcare i sentieri della Terra Santa significa poi riandare ai luoghi spettatori delle vicende narrate dalla Bibbia: proprio per questo i vari itinerari sono sempre accompagnati da precisi riferimenti alle Sacre Scritture. Le numerose foto a colori, le planimetrie e le carte geografiche costituiscono per il lettore un aiuto efficace nel corso del viaggio e insieme uno splendido ricordo al suo ritorno. Il volume è corredato di una cartina cm 50x70 della Terra Santa e di Gerusalemme.
Codice: 276    € 26,50
 
Guida della Terra Santa
 
Confezione brossura. Guida biblica e turistica della Terra Santa è la guida che, per l'autorevolezza e la ricchezza delle informazioni contenute, viene tradizionalmente utilizzata in tutti i pellegrinaggi. Il volume, 566 pagine copertina cartonata in tela e rilegatura, si distingue dalle altre guide attualmente sul mercato per il suo scopo prevalentemente biblico. A chi percorre la Terra Santa senza conoscere la Bibbia rimangono sconosciuti i valori più suggestivi. Questa frase, colta all'interno della presentazione scritta da Monsignor Galbiati, è la sintesi di tutto il lavoro: offrire un compagno di viaggio che sia guida, maestro, suggeritore e narratore, perché non sia tralasciata nemmeno la più piccola informazione benché sia, magari, relativa al luogo più sconosciuto. Così si spiegano l'abbondanza di passi tratti dalle Sacre Scritture, quasi una vera e propria antologia biblica scaglionata geograficamente, i numerosi disegni e la infinita varietà delle cartine. E siccome non vi è visita turistica che possa prescindere dalla storia, ecco allora subito, all'inizio del volume, una ricchissima introduzione storica affiancata a tavole cronologiche sintetiche così che il lettore abbia l'esatta dimensione dinamica degli accadimenti narrati dal testo. Particolarmente utile durante visite e pellegrinaggi, il volume è particolarmente indicato, proprio per le qualità offerte, anche per coloro i quali vogliano percorrere un pellegrinaggio virtuale. Pagina dopo pagina, il testo saprà ugualmente far scoprire al lettore le innumerevoli meraviglie presenti nei luoghi santi e, magari, stimolarne la volontà di una successiva visita reale.
 
Codice: 346    € 26,50
 
 
 
 
€ 12,00

Perché vuoi scappare?

da vent’anni in Olanda
«…non è forse vero che noi della prima ora, e in particolare il “presbitero” (…) abbiamo la missione di essere testimoni della fedeltà del Signore? È necessario che tutti quelli che sono venuti dopo: tante altre famiglie in missione con figli ancora piccoli e altri che hanno già fondato la propria famiglia, sorelle, seminaristi e presbiteri dei due seminari Redemptoris Mater di Haarlem e di Roermond conoscano qualcosa della storia che il Signore ha fatto attraverso noi. E insieme a noi possano dire: “Il piano del Signore sussiste per sempre, / i pensieri del suo cuore per tutte le generazioni” (Sal 33,11).
Perché vuoi scappare?
(…) Chi è stato mandato per primo in assoluto alla città pagana con un messaggio di Dio? Giona profeta. Giona è il profeta recalcitrante che mostra una inclinazione impressionante verso la morte, che vuole costantemente scappare.»
 
 
 
€ 12,00
 
Molti vorrebbero ascoltare quello che ascoltate voi e non possono!
I genitori cristiani, tra le altre, hanno la fortuna di avere tra le mani la chiave del dilemma pedagogico, che toglie il sonno ai loro colleghi “laici”: come raccontare ai bambini qualcosa di fantastico, che sia anche vero? Possono, semplicemente raccontando la verità, regalare ai figli un magico Natale, senza che si insinui in loro il legittimo sospetto, che di solito tacciono per “bieco” interesse materiale, di essere oggetto di una penosa presa in giro. Come mettersi in salvo, durante le festività natalizie, dal fiume di melassa disgustosa, che cola minacciosa dalle bocche dei vulcani pubblici e privati, travolgendo non soltanto le difese dei portafogli, ma anche quello zoccolo duro di razionalità, del quale siamo solitamente gelosi custodi? Come evitare che i piccoli, ai quali non manca fiuto, pensino che la bontà sia soltanto una favola ipocrita, che gli adulti inscenano una volta all’anno per sentirsi meglio, e che l’unica cosa seria sia il budget che sono disposti ad impegnare a questo scopo? È apparsa la filantropia di Dio e il suo amore per l’uomo!
Ecco: parliamone. Anche perché non esiste altra filantropia, altro amore per l’uomo.
Com’è preziosa la fede! Com’è testata scientificamente! Il pane del cielo, Gesù, Signore nostro, contiene ogni tesoro di sapienza e scienza. È Natale. Raccontalo ai tuoi figli, Israele, racconta loro chi è nato, come è andata quando i cieli si aprirono e il Verbo di Dio si fece bambino. dall’Introduzione
 
 
€ 12,00
 
 
Lo scienziato canadese McLuhan è diventato famoso perché diceva che il mondo odierno è un global village; da questa sua espressione è stato coniato il termine globalizzazione. Sua è una approfondita analisi del cambio di cultura che oggi raggiunge tutti gli aspetti della vita umana. Il mezzo è il messaggio, dice, cioè, il modo con cui si comunica diventa anche il contenuto di quel che si vuol trasmettere. Per esempio, la rivoluzione elettronica in cui viviamo ci cambia radicalmente senza che ce ne accorgiamo. Siamo come anestetizzati, non ci rendiamo conto di quel che ci succede, proprio come un pesce che nuota tranquillamente pensando che la sua acqua sia sempre la stessa. E conclude: Ci hanno cambiato l’acqua!
 
 
€ 12,00
 
I tuoi figli come virgulti d’ulivo intorno alla tua mensa (Sal 128,3) Questo libretto è dedicato a Toni e Bruna, gli itineranti responsabili del Cammino Neocatecumenale in Germania e Olanda, che, continuando l’opera di Carlone e Mariangela, hanno accompagnato le Famiglie in Missione nella difficile impresa di essere padre e madre cristiani in terra neopagana (cosa abissalmente diversa dall’idea che se n’erano fatta a casa). Hanno fatto propria la parola di san Paolo a Timòteo: «Annuncia la Parola, insisti al momento opportuno e non opportuno, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità…» (2Tm 4,2). Senza le convivenze, gli incontri famiglia per famiglia, le catechesi, i suggerimenti concreti, la pazienza e, quando ce n’era bisogno, anche le solenni strigliate dei catechisti, i genitori della missione non sarebbero stati in grado di trasmettere la fede ai figli in modo efficace e dar loro il “controveleno” per le menzogne del mondo. Senza di loro ben pochi tra i figli forse potrebbero dire: «Noi non siamo scappati!». Come? Perché? Ciascuno può leggerlo in questo libro
 
 
€ 12,00
 
 
 
In questo libro è l’angelo custode che parla al suo bambino per bocca di papà o di mamma. Gli racconta di come l’Altissimo lo ha affidato proprio a lui, fin dall’inizio della sua vita. Lo apre all’esistenza del mondo spirituale, non meno reale di quello sensibile. Gli racconta degli angeli suoi colleghi, che compaiono continuamente nelle Scritture.
Questi “racconti dell’angelo” sono un aiuto offerto ai genitori per l’educazione alla fede dei figli più piccoli (senza escludere i fratelli più grandicelli). Oggi i nostri bambini fin dai primissimi anni di età entrano nel mondo affascinante dei videogiochi, molte volte interattivi, che assorbono tutta la loro voglia di vivere e scoprire il mondo. È però una realtà virtuale, che non esiste se non nell’illusione e nella fantasia. Nel vederli imprigionati fin da piccoli in un mondo fuori dalla realtà nasce il desiderio di aiutarli a scoprire “tutta” la verità in cui vivono, che non si limita a quello che possono percepire con i sensi, ma è molto di più…
I racconti del tuo angelousati nel contesto della liturgia familiare (ad esempio la domenica mattina) condotta dal padre, aiuteranno i bambini, anche i più piccoli, a entrare in un rapporto di fiducia con l’angelo custode.
 
 
 
 
 
€ 12,00
 
Non è per nulla banale parlare della morte e non è neanche “chic”. Secondo la Bibbia, la morte è oggetto di rivelazione: c’è un velo sopra, che solo Dio può rimuovere. “Rivelami, Signore, la mia fine, quale sia la misura dei miei giorni e saprò quanto è breve la mia vita” (Sal 39,5).Avviene che, indiscriminatamente, dal giorno della loro morte le persone vengano tutte considerate “povere”. Il “povero tale”, la “povera tal altra”. Certo tanti sono da considerare “poveri” nel giorno della loro morte, ma il fatto che lo siano tutti fa nascere il sospetto che sia diffusa una certa ignoranza della vita e della morte, cioè una certa ignoranza di tutto. La vita e la morte, infatti, nella vicenda umana, si connettono necessariamente l’una all’altra e nessuno può dire di essere “navigato nella vita” se non è “navigato” anche nella morte.Le considerazioni che seguono non sono frutto di un ragionamento convincente, né di un motivato atto di fiducia concesso ad una dottrina o ad una Chiesa, ma sono frutto di un incontro con una persona che ha potuto affermare di sé – senza ombra di follia – Io sono la risurrezione e la Vita.Questo libro non è un trattato di teologia dei “novissimi”. È superfluo dirlo…, ma va detto, tanto per non lasciare dubbi neanche circa le intenzioni dell’autore! Si tratta solo di pennellate, non però tracciate a caso ma nell’intento di ritrarre il volto del Risorto, volto che appare ai suoi oggi, anche se solo in modo confuso, come in uno specchio.
 
Viviamo in un tempo sommerso da una valanga di nozioni; con un semplice click ci si può istruire praticamente su tutto. La facilità dell’acquisto di notizie può però indurre facilmente a soddisfarsi con l’“informazione”, rinunciando ad una vera e propria “formazione”. D’altro canto si tende oggi a preferire ciò che sembra interessante tralasciando di interrogarsi sulla reale importanza di quanto si conosce.
La singolare sfida che ci viene … dalla nostra cultura frammentata ed ‘esplosa’ è quella di costringere ad andare all’essenziale, cogliendo il nocciolo delle questioni, in modo accessibile, serio e soprattutto significativo. Nel mio caso, si tratta di informare sul cristianesimo, offrendo anche dei criteri di discernimento per comprenderne la coerenza e bellezza; in una parola la significatività. Questo libretto vuol essere una semplice introduzione alla fede cristiana per le donne e gli uomini (specie i giovani) di questo nostro mondo “post-moderno”, nel contempo tentato dalla disillusione critica (il cosiddetto disincanto del mondo) eppure attratto da un certo revival di spiritualità (si pensi ai nuovi movimenti religiosi)… Il cristianesimo si presenta come grazia e gratitudine, come dono divino e risposta umana. Questo duplice movimento rende conto della struttura qui adottata.
€ 12,00
 
 
 
Non conosco in questa vita altro mezzo per pagare una parte del mio debito con voi se non quello di farvi praticare gli Esercizi Spirituali… Gli Esercizi sono certamente quanto di meglio io posso concepire, conoscere e comprendere in questa vita, sia per il progresso personale di un uomo, sia per i frutti, l’aiuto e il profitto ch’egli può procurare a molti altri. sant’Ignazio di Loyola
Sappiamo che la predicazione più efficace è proprio quella degli Esercizi spirituali. Guai se gli Esercizi spirituali, per avere quel paradigma meraviglioso e magistrale che sant’Ignazio ha loro lasciato, diventassero una ripetizione formalistica e, direi pigra di questo schema… Dobbiamo allargare questa fonte di salvezza e di energia spirituale, dobbiamo renderla possibile a tutte le categorie.
Paolo VI
€ 15,00
 
 
 
La bellezza è il modo in cui si comunica la bontà di Dio e in cui è espressa la verità che Dio partecipa agli uomini. Gloria è appunto la categoria estetica adatta all’amore di Dio. La luminosità di questo amore mostra la grandezza divina nella sua alterità. Dio si manifesta nello splendore e nella gloria dell’amore e quest’amore lo vediamo nell’immolazione di Cristo sulla croce. La croce è il criterio della verità cristiana, e pone Cristo al centro della Rivelazione e quindi della teologia.
Il centro del kerigma cristiano è la verità della morte di Gesù di Nàzaret, compreso nella sua autenticità di un morire messianico, che illumina e si espande nel mondo intero. È la verità che accade nel tempo, come apertura alla sua storicità, storicità intesa come coscienza aperta al dire interpretativo. Come parola progettuale, come annuncio dischiudente un futuro del messaggio evangelico, di buona notizia di salvezza per l’umanità intera.
La bellezza emergente dalla Croce non è uno dei modi in cui è presente la verità, ma è l’unica possibilità. Allora, l’autenticità del morire messianico è da vedere come verità epifanica, evento che porta a compimento la rivelazione dell’amore trinitario nella sua massima manifestazione gloriosa… SOLO L’AMORE È CREDIBILE.
€ 15,00
 
 
Salve, o Croce, inaugurata per mezzo del corpo di Cristo e divenuta adorna delle sue membra, come fossero perle preziose. Prima che il Signore salisse su di te, tu incutevi un timore terreno. Ora invece, dotata di un amore celeste, sei ricevuta come un dono. I credenti sanno, a tuo riguardo, quanta gioia tu possiedi, quanti regali tu tieni preparati. Sicuro dunque e pieno di gioia io vengo a te, perché anche tu mi riceva esultante come discepolo di colui che fu sospeso a te. O Croce beata, che ricevesti la maestà e la bellezza delle membra del Signore, prendimi e portami lontano dagli uomini e rendimi al mio Maestro, affinché per mezzo tuo mi riceva chi per te mi ha redento. Salve, o Croce; sì, salve davvero!
€ 15,00
 
 
€ 12,00
 
Che cos’è l’anima? Esiste veramente? Se esiste, è mortale o è immortale? Ha oggi ancora senso parlare dell’anima quando le neuroscienze spiegano le attività spirituali con l’anatomia e il funzionamento del cervello?Questo libro offre una risposta a queste domande.Secondo il Vescovo di Trieste, mons. Giampaolo Crepaldi «il libro è un invito a riscoprire l’anima e, attraverso questa riscoperta, a riscoprire una visione integrale della persona umana».Il teologo gesuita, padre Ivan Fuček, afferma che l’autore del testo «scava nel profondo dell’essere umano: nella sua natura, nella coscienza e nei valori umani fondamentali, indagando l’anima razionale in maniera originale e convincente, affinché ogni uomo, più o meno colto, comprenda il tremendo mistero del suo essere uomo……La situazione mondiale odierna è molto confusa e il buio prevale sulla luce perché si sta affermando una nuova “snaturata eticità”. L’ideologia del gender è il segno eloquente del momento che stiamo vivendo: si intende cancellare l’amore sessuale naturale affinché ogni uomo o donna possa scegliere liberamente il proprio sesso. Tramite un’operazione chirurgica un uomo potrebbe scegliere di diventare donna e una donna uomo, non dovendo rendere conto della propria decisione né ai familiari, né allo Stato, né a Dio la cui esistenza non ha più alcun valore».
 
€ 15,00
Il libro ha quattro parti. La prima parte descrive la Chiamata universale alla santità. Tutti, senza eccezioni, compresi i peccatori, sono chiamati alla santità. Dio ha il potere di trasformare i peccatori in santi. Si possono anche vedere le fondamentali verità sulla santità, nascoste agli occhi dei dotti e dei potenti, ma rivelate da Dio ai piccoli. La seconda parte spiega come il Battesimo ci ha resi uno con Cristo. Attraverso il nostro Battesimo, Cristo ci ha uniti a lui, lui vivente in noi e noi in lui. Egli ci rende suoi templi viventi e membra del suo Corpo. In questa seconda parte vediamo come le Scritture proclamino il nostro essere “uno” con Cristo. Nella terza parte scopriamo le sette colonne della santità mediante le quali noi collaboriamo con Cristo nella costruzione di questa casa di santità in noi. Infine, nella quarta parte, abbiamo un barlume dell’opera d’arte realizzata da Dio: la trasformazione in Cristo. L’unione con Cristo cresce fino a che possiamo amare come egli ci ha amato e siamo trasformati in lui, così che non siamo più noi a vivere, ma Cristo vive in noi. 

 

 

Il kerigma è oggetto di una duplice azione nella Chiesa: evangelizzare e teologare. Non può essere infatti (il kerigma) soltanto “esclamato”, ma anche “pensato”. Non vi è chi non riconosca che l’annuncio del kerigma (l’evangelizzare) scaturisce soltanto dall’incontro personale con Cristo: da un incontro “storico” e da uno quotidiano. Analogamente chi si dedica a “teologare” nella Chiesa (e stando nella Chiesa) non può farlo che in forza di un incontro personale con Gesù Cristo: da qui prende le mosse e lì deve condurre il suo “pensare” il kerigma. Ma mentre la prima parte di questo assioma è accettato generalmente da tutti, la seconda è misconosciuta.

€ 15,00

 

 

 

€ 11,00

 

Il battesimo è il dono più grande che i genitori possano fare ai figli. Se è già grande il dono della vita terrena, infinitamente più grande è il dono della vita eterna. Come per la vita terrena non ne sono i genitori la sorgente, ma semplici trasmettitori, così per la vita eterna i genitori sono trasmettitori nella fede e nell’amore. Attraverso di loro fluisce la vita e la grazia.
Questo segno indelebile non è un marchio, è piuttosto una porta aperta: «Ho aperto davanti a te una porta che nessuno può chiudere» (Apocalisse 3,8). È perché nessuno la può più chiudere che il sigillo sacramentale è considerato “indelebile”. Fosse una porta chiusa alle tue spalle, che nessuno potrà più aprire, ci sarebbe da temere. I tuoi genitori avrebbero fatto meglio a pensarci prima di battezzarti a tua insaputa! Ma è una porta aperta che nessuno può chiudere: una rassicurazione consolante. Vuol dire soltanto che Dio è fedele e non si pente mai dei doni che dà.

 

 

Il lettore che avesse la pazienza di immergersi in queste pagine avrebbe l’impressione che questo libro sia solamente una serie sconnessa di aforismi. Se avesse la costanza di approfondire questi capitoli scoprirebbe che lo Spirito di Dio, che pervade l’universo, permette una lettura dialettica delle realtà politiche e spirituali, che intessono il mondo. È importante discernere quanto lo Spirito dice oggi alle Chiese.
L’autore di queste pagine vive a Gerusalemme da quarant’anni, nel quartiere musulmano della città vecchia. È convinto che la logica aristotelica non governi né il mondo, né l’Oriente. Il principe di questo mondo, diceva l’apostolo Giovanni, è il Maligno. Oggi come ieri. Ma la vittoria del Risorto è certa. Ecco perché l’ottimismo è necessario in un mondo segnato dalla paura e dall’incertezza.

€ 18,00

 

 

 

€ 12,00

 

Assunti in cielo
Un prontuario per la celebrazione eucaristica
 
L’Eucaristia, essendo una realtà celeste, non è mai esaurientemente esplorata. A questo si aggiunge la necessità di introdurvi chi è cristiano per nascita e si trova ad esservi ammesso, certamente per grazia di Dio, ma non sempre con la necessaria consapevolezza. Comodamente «seduti sulle spalle dei giganti» che ci hanno preceduti, anche noi volgiamo lo sguardo con meraviglia, ancorché fugacemente, sul tesoro regale, che peraltro ci tocca in eredità. «Eredi di Dio e coeredi di Cristo».Target privilegiato di questo opuscolo sono i giovani ma anche “i grandi” che ne sentano il bisogno: tutti quanti abbiano avuto in sorte di vivere dopo il Concilio Vaticano II, senza forse rendersi conto di quale fortuna sia. Del resto chi può dire di conoscere sufficientemente «l’ampiezza, la lunghezza, l’altezza e la profondità»? Poche pagine, scritte non per aumentare la conoscenza, ma la gioia. Come sta scritto: «hai moltiplicato la gioia, hai aumentato la letizia. Gioiscono davanti a te come si gioisce quando si miete e come si gioisce quando si spartisce la preda». Perché in questo, proprio in questo, consiste l’Eucaristia.
  
 
        
    Midrash e Haggadot
 
€ 11,00
 
Le Ali della Torah
Commenti rabbinici del Decalogo
Israele ha considerato i dieci Comandamenti come l’espressione principale della rivelazione del Sinai. Durante gli anni del secondo tempio, i dieci Comandamenti erano parte della liturgia quotidiana che i sacerdoti celebravano nel tempio di Gerusalemme.Attualmente, nelle celebrazioni ebraiche di ogni giorno, i dieci Comandamenti sono pubblicamente letti tre volte all’anno: nei sabati a cui corrispondono le letture di Esodo 20 e Deuteronomio 5 ed anche nella festa delle Settimane o festa commemorativa del dono della Legge. Ma nei libri di preghiera per la devozione privata, e, pertanto, come parte della celebrazione quotidiana, i dieci Comandamenti sono letti dopo la preghiera mattutina di ogni giorno.Le due tavole di pietra, con le Dieci Parole scritte su di esse, che il Santo –benedetto sia– diede al suo popolo, sono come un giardino di piante balsamiche che producono spiegazioni e significati, come un giardino produce erbe aromatiche. Le labbra dei saggi, che studiano la Legge, distillano ovunque significati, e i detti della loro bocca sono come mirra purissima.Il mondo si riempiva di aromi con ogni parola che usciva dalla bocca del Santo, benedetto sia. Chi osserva e riflette sulle Sue parole, estrae da esse fiori e fronde; come un bosco rigoglioso sono le parole della Legge, chi le medita ne trae sempre nuovi significati.
Il derash, o studio midrashico della Legge, permette all’uomo di conoscere i segreti della creazione e la volontà del Creatore. Questi innumerevoli significati sono dispersi negli scritti del Targum e del Midrash……Targum e Midrash non sono mai opera di uno solo, bensì il risultato di una tradizione. Coscienti dell’insondabile ricchezza della Scrittura e dei limiti di chi ascolta, si crea una catena interpretativa, qualcosa come “una conversazione ininterrotta”, che non finisce mai. In sintonia con la Torah e rispondendo ad essa, si ricrea l’esperienza della Voce di Dio udita da Israele sul Sinai. “Allora” Dio ha parlato, ma questo “allora” è sempre. Col metodo midrashico possiamo udirla ancora oggi viva e fresca. Scrutando la Scrittura, le poniamo domande e troviamo sempre una risposta esistenziale. Il Midrash ci aiuta a mettere il vino vecchio in vasi nuovi e, così, a gioire e celebrare il tempo e la vita in ogni situazione personale che Dio ci offre. Forse la nostra è una generazione di nani, ma un nano che sale sulle spalle di un gigante può vedere orizzonti vastissimi. Così, sostenuti e portati dall’alveo della tradizione, anche noi possiamo scoprire nuovi aspetti del mistero di Dio e della sua volontà su di noi.
Ascoltare la Torah, e in concreto il Decalogo, non significa porsi davanti a un libro a un codice per esaminarlo freddamente, ma penetrare nella corrente vitale che sgorga dalla Scrittura e che, attraverso i secoli, arriva fino a noi……È bene assumere l’atteggiamento di chi si colloca al di sotto del testo biblico, lasciando che il testo gli parli con la sua inesauribile ricchezza…dall’Introduzione
€ 11,00
 
Abramo il credente 
Secondo la Scrittura e il Midrash
Anni fa, leggendo midrashim, mi sono imbattuto in questa frase: “Trattandosi di Abramo, non si può mai dire”. Il re Nimrod chiuse Abramo in prigione. Per un anno intero lo tenne prigioniero, senza acqua e senza pane. Passato un anno, mandò il capo delle sue guardie a prendere il prigioniero; questi gli rispose che, dopo un anno, in tali condizioni, il prigioniero non poteva essere vivo. Ma il re gli rispose: “Trattandosi di Abramo, non si può mai dire”. Più tardi compresi la risposta del re Nimrod. Abramo credeva che «nulla è impossibile a Dio» (Lc 1,37). La fede di Abramo rende la sua vita piena di avvenimenti illogici, impossibili all’uomo abbandonato alle sue forze, ma che rispondono alla logica e alle possibilità di Dio. Abramo è una parola e un’opera di Dio. In lui brilla il disegno, la fedeltà e la potenza di Dio. In Abramo si fa presente, in ogni momento, il futuro della storia, già presente nella mente di Dio. Abramo, padre della fede, si lascia condurre in ogni istante da Dio. Non si lega al passato, alla sua sterilità, alla sua terra, alla sua famiglia, – «esci dalla tua terra…» – né si aggrappa al futuro, al figlio che gli garantisce la discendenza – «vieni, sacrifica tuo figlio» –. Così vive il presente, che riempie di significato il passato e illumina il futuro, a dispetto di tutte le possibilità umane del presente. Perché Abramo crede che «per Dio niente è impossibile»…
 …Abramo è il primo missionario itinerante della fede in Dio, sempre in cammino, sperimentando la fede e trasmettendola. Abramo è l’uomo che ha incontrato Dio, quando Dio gli è andato incontro. E incontrando Dio si sente profeta di Dio (
Gen 20,7); non può parlare, come i profeti posteriori, al popolo perché il popolo ancora non esiste; ma che importa? Abramo è il profeta del popolo futuro, che porta nelle viscere della sua fede. La profezia della sua vita prosegue viva oggi, risuonando per «noi che crediamo in colui che ha risuscitato dai morti Gesù nostro Signore per la nostra giustificazione» (Rm 4,24)…
 
dalla Prefazione
 
€ 11,00

   

Davide un uomo secondo il cuore di Dio
Attraverso la Scrittura e il Midrash
Dio suscitò per loro come re Davide, al quale rese questa testimonianza: Ho trovato Davide, uomo secondo il mio cuore; egli adempirà tutti i miei voleri. Non è importante la cornice, ma il quadro; però la cornice dà risalto al quadro. A ciò mirano queste note: delineare la vita di Davide nella sua cornice storica, per illustrarne la storia secondo il cuore di Dio…Io credevo di conoscere Dio. Come pure credevo di conoscere Davide, ma il Dio che io conoscevo non somigliava a Davide. E il cuore di Dio e il cuore di Davide non erano uguali in nulla. Perciò, nel leggere la testimonianza di Dio su Davide, rimasi sorpreso. Allora due le ipotesi: o io non conoscevo Dio o non conoscevo Davide. Ma la testimonianza di Dio è vera, sebbene non concordi con la mia ragione. Da ciò è nato questo libro. Mi misi a scrutare le Scritture per conoscere Dio e per conoscere Davide. Ho voluto conoscere Davide per conoscere il cuore di Dio. La prima cosa che ho scoperto è che le apparenze ingannano. La testimonianza di Dio su Davide non coincideva con la mia perché «lo sguardo di Dio non è come lo sguardo dell’uomo, poiché l’uomo guarda l’apparenza, ma YHWH guarda il cuore»……I Libri di Samuele, come i Libri dei Re e delle Cronache, pieni di racconti, sono la base di questo libro. Le loro parole sono abbastanza luminose per trasmetterci la storia di Davide. Ci accosteremo a questa storia anche partendo dal Midrash e dal Targum, come aiuto per far risuonare e rivivere il colore affascinante della storia. In questo modo tenteremo di svelare le parole sopite sotto il velo di polvere che ricopre tutti i libri antichi. Si tratta di dare alle parole il loro antico splendore, perché risuonino oggi con tutta la loro forza attuale. Mio desiderio è arrivare fino al cuore di Davide, fino a quel cuore in cui si trova la somiglianza con Dio. Non si tratta semplicemente di seguire la storia per sapere come va a finire, bensì di scoprire il senso degli avvenimenti, per partecipare al messaggio nascosto in essi. Si tratta di scoprire le radici dell’albero in cui siamo innestati… …In Davide si anticipa in figura l’incarnazione del Messia. La croce attraversa tutta la rivelazione e in Davide si delineano i suoi tratti con luminosità quasi trasparente. Si svelerà apertamente nel compimento della figura di Cristo, figlio di Davide. La linea verticale della croce è il disegno di Dio sugli uomini, che penetra come un raggio di fuoco le viscere di Davide. La linea orizzontale sono i fatti, il corpo che Davide presta allo svolgimento del disegno divino. Nel lungo e ampio succedere dell’esistenza di Davide, con tutto il suo transitorio, contingente, Dio discende e annoda in croce l’uomo a Sé. È l’alleanza tra l’umano e il divino, tra Dio e l’uomo, ciò che fa della storia, la storia della salvezza. Con il fango di Davide, profondamente passionale e carnale, circondato da donne, figli e personaggi che riflettono i suoi peccati, Dio plasma il gran Re, Profeta e Sacerdote, il Salmista cantore ineguagliabile della sua bontà: “Un uomo secondo il suo cuore
dall’Introduzione
€ 11,00
 
 
 
Leggiamo nella Mishna: «Sia la tua casa luogo di riunione per i saggi, lasciati ricoprire dalla polvere dei loro piedi e bevi le loro parole con avidità». Per molti anni ho aperto la porta della mia casa ai saggi talmudico-midrashici, che mi hanno lasciato un tesoro di detti e racconti che hanno una validità perenne e che penso possano arricchire altre persone.Perciò, rispolverando dei quaderni di appunti, ho voluto dare alla luce questi Detti dei saggi di Israele. Si tratta di episodi e detti della Scrittura, Targum, Halakah, Haggadot, dialoghi e parabole. È ciò che in ebraico si chiamano mesalim o proverbi, che non hanno altra finalità che spiegare la Scrittura.Questi mesalim si trovano sparsi per tutta la letteratura talmudico-midrashica. L’unica cosa che ho fatto qui è stato selezionare alcuni degli innumerevoli detti e organizzarli intorno a un tema comune. Non seguo alcun ordine storico. Saggi di epoche diverse, infatti, compaiono in un dialogo sullo stesso argomento. Ciò corrisponde allo stile dei mesalim, che spesso sono introdotti dalla frase: «Rabbi A disse in nome di Rabbi B, che lo ascoltò da Rabbi C». In questo modo il detto supera le distanze temporali e geografiche, rendendoci contemporanei dei saggi.Lo stile vivo dei mesalim ci aiuta a entrare in contatto diretto con Dio più di un trattato arido e scientifico. Spesso, parlando di Dio con un linguaggio morto, invece di rivelarlo, lo si nasconde. Nel suo desiderio di avvicinarsi agli uomini, Dio è entrato nella storia dell’uomo. L’incarnazione del Figlio di Dio è il culmine della storia di amore fra Dio e gli uomini. È, quindi, una storia che vuole essere raccontata, più che studiata.I detti si nutrono di episodi della Scrittura, del Talmud e del Midrash, arricchiti di ampliamenti drammatici e, a volte, pittoreschi. A volte gli episodi sembrano inventati, per spiegare un passo oscuro della Scrittura e, altre volte, è un passo della Scrittura che chiarisce un episodio apparentemente inspiegabile. Come dice Rabbi Ismaele: «La Torah si spiega con la Torah».
€ 11,00
 
Gerusalemme ricostruita
Il racconto di Tobia e Sara
Questo racconto è dedicato ai giovani d’oggi. La tragedia più grande del mondo d’oggi è che la gioventù non sa più vivere. La famiglia? È praticamente scomparsa: si arriva a casa, si apre il frigo e si mangia pizza e coca… Perché alzarsi la mattina? Che cosa è vivere, come si deve vivere? Il futuro? Non esiste, oppure fa paura. Non si sa più che cosa sperare, che cosa sia la speranza. C’è ancora qualcosa che potrà durare, potrà resistere? Allora, perché legarsi con un’altra persona in modo durevole, definitivo? Anche il matrimonio ha perso senso, non dà certezze né prospettive. Il protagonista di questa storia, Tobia, è un giovane moderno: anche lui ha una tremenda paura di sposare Sara.
Ogni anno i suicidi, specialmente di giovani, aumentano di numero. Anche la giovane Sara e l’anziano Tobi di questa storia pensano seriamente al suicidio. Il suicidio è una specie di rivolta, una protesta estrema: si suicida chi ha intuìto che la vita dovrebbe essere meravigliosa, mentre invece è uno schifo. Buona Notizia, innestata nell’esperienza di un intero popolo. La vita ha un senso, una direzione. C’è Uno che è sempre presente nella vita del suo popolo, e vi agisce con opere stupefacenti. La storia della nostra vita è una liturgia! I cristiani hanno ereditato da Israele il Salterio, rituale della vita di Gesù Cristo e rituale della loro vita. Culmine ne è l’ultimo Salmo, il 150: Lodate il Signore, alleluja!
Lodate il Signore per i prodigi che fa nella nostra vita, a nostro favore! La prova che Dio c’è sono proprio i prodigi che Egli opera, il suo agire costante con noi. Per vederlo, occorre avere occhi. Ci aiuterà il vecchio Tobi, divenuto cieco per vedere con occhi nuovi le opere prodigiose del Signore nella sua famiglia. Allora scopriremo che Dio è all’opera per ricostruire Gerusalemme, per formare nuove famiglie dove risuoni la benedizione e dove la civiltà della vita e dell’amore vinca su quella del non-senso e della morte.
A voi, giovani che leggerete (e anche a voi, meno giovani) questa storia rinnova la promessa del nostro Dio:
Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino…  Ascolta la sua voce…” (Es 23,20-21)
Michi Costa, presbitero in missione in Olanda
€ 11,00
 
 
 
 
 
Molti vorrebbero ascoltare quello che ascoltate voi e non possono… I genitori cristiani hanno, tra le altre, la fortuna di avere tra le mani la chiave del dilemma pedagogico, che toglie il sonno ai loro colleghi “laici”. È Natale. Raccontalo ai tuoi figli Israele, raccontagli Chi è nato, com’è andata quando i cieli si aprirono e il Verbo di Dio si fece bambino!
  
€ 11,00
 
 
Che cosa c’è di diverso questa notte?
Raccontare la Pasqua con la Bibbia
 
«Se anche fossimo tutti dotti, tutti intelligenti, tutti esperti della Torah, sarebbe ugualmente nostro dovere intrattenersi sull’uscita dall’Egitto: anzi, quanto più uno si indugia a trattare dell’uscita dall’Egitto, tanto più è degno di lode». Questo convincimento, espresso con enfasi nel Seder pasquale ebraico, non può non essere condiviso dai cristiani, eredi delle promesse fatte da Dio ai padri, innesti di misericordia dell’ulivo dell’alleanza. «Se dunque ciò che era effimero fu glorioso, molto più lo sarà ciò che è duraturo».
Il «mistero pasquale» riscoperto dal Vaticano II, non è solo un evento lessicale, ma è la prospettiva giusta, offerta oggi dallo Spirito alla Chiesa, per un approccio corretto alla risposta salvifica di Dio all’uomo. Queste pagine, sono un contributo offerto a chiunque voglia «scrutare le Scritture, per avere da esse la vita»!
€ 11,00
 
Venduto in Giuseppe
L’incredibile storia del figlio di Rachele
 
È una felice esperienza essere “di Cristo”! È quella ben descritta da san Paolo: «Tutto è vostro, ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio». Tutto è vostro! Anche questo antico figlio di Giacobbe. Nella sua vicenda Dio ha voluto disegnare con dovizia di particolari (bisogna dirlo!) il suo piano di salvezza. Il piano che avrebbe mandato ad effetto nel suo Figlio, sceso prima nella nudità di Adamo e poi nell’Egitto dell’umanità, dove quest’ultima si trova priva di libertà e senza futuro, non può fare quello che vuole e non può andare dove crede. Il lettore è sprovveduto, ma lasciandosi portare dalla Parola di Dio, scopre che questa storia meravigliosa è la sua e preme in lui per compiersi. L’approccio è antico: sant’Ignazio di Loyola lo chiamava “composizione di luogo”; noi preferiamo la più suggestiva prassi ebraica e  parliamo di “haggadot”. Ma senza la guida dello Spirito di Cristo, né queste né quella “funzionano”. È lui il maestro interiore, che illumina le parole e le rende efficaci. È per la sua forza che questa antica storia diventa la storia di chi la ascolta come un nutrimento e vi ritrova se stesso, dopo essersi sempre nuovamente smarrito. In fondo, cosa sono tremila anni? Come il giorno di ieri che è passato, come una veglia della notte… La ristampa, che si è resa necessaria, di questa “incredibile storia” suggerisce che qualcuno l’ha resa credibile per tanti! A Lui ogni merito e la lode entusiasta dei suoi.
€ 11,00
 
 
 
“Giuseppe”, inteso come nome, è ormai desueto. I genitori, anche cristiani, lo trovano démodé, meridionale, vecchio. È un segno, forse il più piccolo ma non il meno significativo, della scristianizzazione in atto nell’occidente “cristiano”. Se Gesù, infatti, non fosse «il Cristo, il Figlio del Dio vivente», tutta la vicenda di Giuseppe sarebbe un assurdo, una pia favola, anche un po’ ridicola… Così, mentre Abramo, Isacco, Giacobbe e gli altri patriarchi antichi, se non come nomi di battesimo, almeno come paradigmi della fede, sono stati rilanciati dalla nuova centralità della Bibbia provocata dal Concilio, Giuseppe è rimasto in ombra, forse anche a causa dell’interesse esclusivamente devozionale di cui era circondato in passato. Del resto, stare in ombra è sempre stata la sua specialità: all’ombra, beninteso, di cui parla il Siracide a proposito del saggio, l’ombra della Sapienza (cf. Sir 14,27).
Questo libretto non intende “rilanciare” Giuseppe di Nàzaret, che, a dire il vero, non ne ha e certamente non ne sente il bisogno.
È un invito piuttosto ad unirsi a lui, per entrare nell’ombra in cui lui felicemente sta, quella del Diletto.
Come è scritto:
«Alla sua ombra desiderata mi siedo,
è dolce il suo frutto al mio palato»! 
(Ct 2,3)
€ 9,30
 
Giona
i settanta volti di Dio
 
Giona è un profeta strano. Si impegna a fare il contrario degli altri profeti. Quando Dio lo invia a Ninive, fugge invece di obbedire. Quando la nave sta per andare a picco, dorme invece di pregare, come fanno persino i marinai pagani. Egli sa di essere la causa della disgrazia e dorme profondamente. Ma Dio lo sveglia e gli fa confessare il suo peccato e la sua fede nel “Dio del cielo, il quale ha fatto il mare e la terra”, suscitando le prime conversioni tra gli stessi marinai, che si salvano dalla burrasca. Giona è profeta anche nella sua fuga da Dio. Giona è il profeta della fuga: fugge da Dio e sfugge a noi. Non si sa mai dove situarlo, dove trovarlo. Dio lo manda a Ninive e si imbarca per Tarsis, nella direzione opposta. Si nasconde da Dio e dai marinai nel fondo della nave. Se tutti pregano, egli dorme. I rabbini si divertono raccontando aneddoti sulla sua permanenza nel ventre del pesce e piangono proclamando i quattro capitoli del suo libro nello Yom Kippur. Dove cercarlo? Nel fondo del mare, nel ventre della balena o disteso all’ombra del ricino? Dove situarlo? Nell’assemblea dei rabbini, nei vangeli o nelle catacombe cristiane? Gli artisti riproducono la sua immagine sempre diversa. I Padri della Chiesa trovano allegorie di Cristo in ogni parola e azione di Giona.
dall’Introduzione
 
€ 9,30
 
 
Il memoriale del vissuto e la certezza dello sperato urtano con gli eventi, ma solo questa parola, accolta e custodita con fede nella fedeltà di Dio alle sue promesse, libera dalle chiusure del presente. L’oggi di ogni giorno si illumina solo con la fede e la speranza, attualizzando il passato e il futuro. Dalla fede e dalla speranza nasce l’amore che fa del momento attuale un kairos di grazia.
…L’unico punto d’appoggio nella vita di Geremia, la sua forza e la sua debolezza, è la parola che Dio gli comunica personalmente, quando vuole e come vuole, senza che il profeta possa evitare di proclamarla. È una parola che a volte somiglia al ruggito del leone (Am 1,2), ma talvolta è anche “intima gioia e letizia” (15,16). Parola normalmente imprevista e immediata, ma che altresì, in momenti cruciali, ritarda (42,1-7). Parola dura ed esigente in molti casi, ma che diventa “fuoco ardente e incontenibile chiuso nelle ossa” (20,9).
La parola di Dio giunge a Geremia attraverso la vita, nei fatti quotidiani, nelle persone che lo circondano e negli eventi, piccoli o grandi, che accadono davanti ai suoi occhi. Gli parlano le mani del vasaio che rompono un vaso inutile, parla il ramo di mandorlo che sorveglia attento lo spuntare della primavera per fiorire, gli parlano i canestri di fichi e gli stivali assiri e babilonesi che calpestano con strepito. Nella parola della storia, il profeta scopre la parola di Dio, Signore della storia…
dall’Introduzione
 
€ 11,00
 

 

Questo racconto è dedicato ai giovani del terzo millennio: le sentinelle del mattino che Gesù Cristo, per bocca di san Giovanni Paolo II, chiama a diventare “il nuovo popolo delle beatitudini”.
A voi giovani (e meno giovani) che leggete la storia di Giuditta: «Scommettete la vostra vita sulla speranza! Noi non siamo la somma delle nostre debolezze e dei nostri fallimenti; al contrario, noi siamo la somma dell’amore del Padre per noi e la nostra reale capacità di divenire l’immagine del Figlio suo».
san Giovanni Paolo II
  
€ 9,30
 

 

Il mio cuore è crocifisso, e non vi è più in me un fuoco di concupiscenza terrena, ma un’acqua viva che mormora in me e dall’intimo mi dice: “Vieni al Padre!” (Sant’Ignazio di Antiochia).
Vengono da ogni parte a rinfacciarci lo scandalo causato dalla croce, a mettercelo sotto il naso, finché non lo vediamo… Ma se noi stessi ne siamo inconsapevolmente scandalizzati, potremo al massimo denunciarli per bestemmia… ridicolo! La stoltezza della predicazione si impone, in tutta la sua urgenza: urget nos!

 
€ 9,30
 
 
Il Nipote di zio Paolo
e altri racconti della guerra
 
Racconti della guerra? Sì c’è una guerra in corso. Una guerra sanguinosa, con vittime. Fin da quando “Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra…” (Ap 12,9). Dopo aver invano tentato di divorare il Figlio della Donna, il drago si è infuriato “e se ne andò a far guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che osservano i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù” (Ap 12,17).
Il Signore stesso ha preavvisato i suoi: “Sentirete poi parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga…” (Mt 24,6). Ecco perché i discepoli di Cristo vivono in una situazione di guerra. Ma non bisogna esserne terrorizzati!
  
€ 9,30
 
 
 
 
Perché l’ora della spada? Lo dice il Signore Gesù a quanti lo vogliono seguire: Non crediate che sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. È giunta l’ora della “Nuova Evangelizzazione” del terzo millennio. Per chi vuole seguire il Signore nella sua missione di evangelizzatore è necessario prendere la spada. Lasciar perdere tutto il resto e prendere la spada della Parola.
E perché non avete mai letto? È il Signore stesso che ci invita a rileggere la storia di Davide perseguitato; così si potrà trovare il senso delle persecuzioni che inevitabilmente accompagnano l’annuncio della Buona Notizia e anche ottenere il coraggio per affrontarle senza mormorare.
Questi racconti sono dedicati alle Famiglie in Missione, compagni d’arme nella battaglia per la Nuova Evangelizzazione. Sono famiglie che, dopo anni di cammino di iniziazione, hanno risposto alla chiamata della Chiesa, sostenute dalla loro comunità cristiana.
 
€ 11,00
 
 
 
Perché le cinque madri? Per dar vita al suo popolo, un popolo nuovo, Dio ha avuto bisogno di una Madre per generarlo; anzi, di cinque Madri. Cinque sono infatti le Madri (le “Matriarche”) che hanno generato il popolo d’Israele. In esse è già annunciata Colei che Dio sceglierà per essere la Madre del nuovo popolo: la Vergine Maria. Nella Vergine Maria, a sua volta, riconosciamo la persona-immagine della Chiesa, la Madre del nuovo popolo di Dio. La Chiesa, nostra Madre
Per i genitori che trasmettono la fede ai figli: Questo libretto offre spunti di riflessione nella lettura di alcuni capitoli del Libro della Genesi (cc. 24–30 e 48–49) che riguardano la storia di Rebecca, la sposa di Isacco e madre di Esaù e Giacobbe e la storia delle mogli di Giacobbe, fino alla nascita dei dodici figli, i patriarchi delle dodici tribù del popolo di Israele e immagine del nuovo popolo di Dio.
  
 
€ 11,00
 
Come ai giorni di Noè
Davide e la Missio Ad gentes
 
Davide, ragazzino di dieci anni, e tutta la sua famiglia, sono frutto di fantasia. L’autore si è liberamente ispirato alle famiglie –ben reali, queste– che il Signore ha proiettato nell’avventura della Missio Ad gentes. A loro e a tutte le Famiglie in Missione, è dedicata la storia di Noè.
… Mi chiamo Davide e ho già compiuto dieci anni. In famiglia siamo in tanti e io sto proprio a metà: ho tre fratelli “grandi” e altri tre, “piccoli”. Sette, più papà e mamma, naturalmente: in tutto siamo nove. Una bella banda! Da poco abbiamo cambiato casa e città, che vuol dire anche scuola e compagni. Ma siamo sempre in questa nazione: l’Olanda. Volete sapere che cosa facciamo qua? Un giorno lo ha chiesto anche Noemi, la sorellina dei “perché”; voleva sapere perché stiamo qua, in questa terra straniera. «Noi non siamo olandesi, allora perché abitiamo qua?». Le ho detto: «Come, non sai che noi siamo una famiglia in missione?». “Famiglia in missione”, sono parole ancora difficili per lei. Marco, uno dei “grandi”, interviene in suo aiuto e le chiede: «Noemi, lo sai chi ci ha inviati in missione? Guarda un po’ la foto esposta al posto d’onore». Stavolta Noemi non ha incertezze: «È stato il Papa!». La mamma, che senza parere seguiva le nostre chiacchere, dice: «È vero, il Santo Padre ha inviato una per una le famiglie in missione per realizzare una cosa nuova che il Signore gli ha ispirato: la “Nuova Evangelizzazione”». A questo punto papà aggiunge: «Ci ha mandato ad aiutare la Chiesa in difficoltà. Quel giorno, ad ogni papà il Papa ha consegnato un crocifisso. Vedi il nostro? È là, vicino alla Bibbia grande. La croce di Gesù è l’arma che il Papa ci ha consegnato per questo combattimento. Quel giorno Papa Benedetto XVI ci ha detto: “Care famiglie, il crocifisso che riceverete sarà il vostro inseparabile compagno di cammino, mentre proclamerete con la vostra azione missionaria che solo in Gesù Cristo, morto e risorto, c’è salvezza. Di lui sarete testimoni miti e gioiosi percorrendo in semplicità e povertà le strade di ogni continente”. La nostra famiglia ha la missione di portare Gesù alla gente, ma anche di portare la sua croce nella nostra vita». «Ma perché proprio la nostra famiglia, e perché proprio qui in Olanda? –insiste Noemi– Non era più semplice portare Gesù alla gente del nostro paese?». La mamma tira fuori un libretto e legge: «Un giorno papa Giovanni Paolo II, ha voluto incontrare le famiglie come la nostra, pronte a partire ovunque in missione. Era la festa della Santa Famiglia di Nazaret, e il Papa ci ha detto: “Oggi contempliamo la famiglia in missione, perché la sacra Famiglia non è altro: la umana famiglia in missione divina… Così ogni famiglia cristiana si trova in missione. Questa è la missione della verità. La famiglia non può vivere senza la verità… Questa missione è fondamentale per l’umanità intera; è la missione dell’amore e della vita, è la testimonianza dell’amore e della vita”. Anche Simone si rivolge a Noemi: «Non ti ricordi quel canto che ti piace tanto, quello che dice: Io vengo a riunir / tutte le nazioni verranno / e vedranno la mia gloria. «Sì, sì! E poi noi cantiamo: Gloria, gloria, gloria!» gridano Noemi e Madda. E Simone: «Poi il canto continua e parla di noi, di come il Signore ha scelto una famiglia come la nostra per questa missione: Metterò su di loro un segno e li invierò alle nazioni più lontane per annunziare la mia gloria… Vedi Isaia 66,18-19 Ecco perché siamo venuti ad abitare qua».

 

€ 11,00

 

Il Midrash
La trasmissione della fede

Il Midrash ebraico ha segnato la mia fanciullezza. Mio padre e mia madre hanno raccontato a me e ai miei fratelli tanti midrashim con l’unico scopo di trasmettermi la fede in Dio Padre… La mia famiglia itinerante si spostava in Puglia, Basilicata e Albania e io ho frequentato la scuola, le amicizie, le comunità neocatecumenali in tutte le città che andavamo a visitare durante l’evangelizzazione… Uno strumento di aiuto per gli adulti, nel parlare ai più piccoli di cose importanti, come ad esempio la creazione del mondo e dell’uomo, la relazione tra Dio e l’uomo, tra l’uomo e la donna, tra genitori e figli, tra l’uomo e la scienza, attraverso il racconto di storie, sono i midrashim. Attraverso l’ascolto di questi racconti ebraici, fin dall’infanzia, ho imparato a conoscere Dio, a pensare che nulla è nelle mani del caso, che tutto quello che avviene nella vita è scritto in un disegno d’amore e di salvezza per ogni uomo e, quindi, per me. Ho imparato a ragionare sulla vita, a interrogarla, a chiedermi il perché delle cose, a scrutare la Scrittura, e, quindi, a ricercare Dio in essa interpretandola: ciò mi permette, secondo la grazia di Dio, di comprendere e di pazientare e perseverare davanti agli avvenimenti della mia stessa vita. I miei genitori mi raccontavano i midrashim principalmente il giorno della Domenica, quando prima di pranzo ci riunivamo per lodare il Signore. Il momento delle Lodi la Domenica è un momento di festa e di gioia in cui si celebra la grandezza di Dio nel creato e nella comunione familiare: si proclama la Parola di Dio, si suonano gli strumenti, si canta, si prega, si raccontano le storie della Bibbia in una sorta di Haggadà, si dialoga, si disegnano le storie per i più piccoli, ci si chiede perdono e si riceve la benedizione dal papà e dalla mamma. Anche prima di dormire la mamma ci raccontava, invece delle favole, una storia tratta dalla Bibbia oppure qualche midrash e questo momento ci aiutava a consolidare il rapporto e la relazione tra genitori e figli e tra fratelli. I miei genitori erano aiutati in questo difficile compito dai padrini che avevano scelto per noi figli il giorno del Battesimo. I miei padrini, Luigi e Silvia Sanna, sono stati zelanti e anche loro mi hanno parlato di Dio attraverso i racconti midrashici.
dalla Introduzione

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Metodi di Pagamento accettati:
           
      
                     
  I nostri Corrieri:
 
       
      
       
       Pagare è semplice
 come centrare un QR-code!
 
  Spedizioni aeree in tutto il Mondo,
        rapide, facili e convenienti
 

                                                                                          Centro Arredi Sacri Neocatecumenale Zikaron - Corso Giuseppe Mazzini, 87  88900 Crotone - ITALIA  Tel. +39 0962 901017