×

ORDINI TELEFONICI E ASSISTENZA (+39) 366.1927952 oppure CONTATTACI DA QUI

Vuoi inviare un Regalo ad un tuo amico in tutto il mondo?

E' SEMPLICE! BASTANO 3 CLICK!

1) Scegli il prodotto e abbinagli la Confezione Regalo;

2) Procedi con l'acquisto e indicaci l'indirizzo del destinatario;

3) Prima del pagamento, compila il biglietto di auguri e invia tutto con un Click;

Noi pensiamo alla confezione, alla spedizione e alla consegna in tutto il mondo in 48/96 ore!

FACILE NO?!

PENSIERI SUL MORIRE E QUEL CHE SEGUE

Codice
LC-PENSIERIMOR
Disponibilità Immediata
Codice: LC-PENSIERIMOR

Autore: Tarcisio Zanni    |    Pagine: 152    |    Editore: Chirico

PENSIERI SUL MORIRE E QUEL CHE SEGUE: Non è per nulla banale parlare della morte e non è neanche “chic”. Secondo la Bibbia, la morte è oggetto di rivelazione: c’è un velo sopra, che solo Dio può rimuovere. “Rivelami, Signore, la mia fine, quale sia la misura dei miei giorni e saprò quanto è breve la mia vita” (Sal 39,5)...

PENSIERI SUL MORIRE E QUEL CHE SEGUE: Non è per nulla banale parlare della morte e non è neanche “chic”. Secondo la Bibbia, la morte è oggetto di rivelazione: c’è un velo sopra, che solo Dio può rimuovere. “Rivelami, Signore, la mia fine, quale sia la misura dei miei giorni e saprò quanto è breve la mia vita” (Sal 39,5).
Avviene che, indiscriminatamente, dal giorno della loro morte le persone vengano tutte considerate “povere”. Il “povero tale”, la “povera tal altra”. Certo tanti sono da considerare “poveri” nel giorno della loro morte, ma il fatto che lo siano tutti fa nascere il sospetto che sia diffusa una certa ignoranza della vita e della morte, cioè una certa ignoranza di tutto. La vita e la morte, infatti, nella vicenda umana, si connettono necessariamente l’una all’altra e nessuno può dire di essere “navigato nella vita” se non è “navigato” anche nella morte.
Le considerazioni che seguono non sono frutto di un ragionamento convincente, né di un motivato atto di fiducia concesso ad una dottrina o ad una Chiesa, ma sono frutto di un incontro con una persona che ha potuto affermare di sé – senza ombra di follia – Io sono la risurrezione e la Vita.
Questo libro non è un trattato di teologia dei “novissimi”. È superfluo dirlo…, ma va detto, tanto per non lasciare dubbi neanche circa le intenzioni dell’autore! Si tratta solo di pennellate, non però tracciate a caso ma nell’intento di ritrarre il volto del Risorto, volto che appare ai suoi oggi, anche se solo in modo confuso, come in uno specchio.

Tarcisio ZANNI nato a Cremona nel 1945 vive a Bologna. È autore di numerosi saggi di “teologia divulgativa” di indole catechetica per adulti e bambini:
A Betlemme; Assunti in cielo; Che cosa c’è di diverso questa notte?; Circondati da testimoni; Città, Chiesa e missione; La debolezza di Dio; Giuseppe di Nàzaret; Intervista a Francesco Cuppini; Lettera a una bambina battezzata a sua insaputa; Il libro del Matrimonio; Non conformatevi; Ogni genere di discernimento; Pensieri sul

Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account

Vuoi inviare un Regalo ad un tuo amico in tutto il mondo?

E' SEMPLICE! BASTANO 3 CLICK!

1) Scegli il prodotto e abbinagli la Confezione Regalo;

2) Procedi con l'acquisto e indicaci l'indirizzo del destinatario;

3) Prima del pagamento, compila il biglietto di auguri e invia tutto con un Click;

Noi pensiamo alla confezione, alla spedizione e alla consegna in tutto il mondo in 48/96 ore!

FACILE NO?!

Italian English French German Dutch Spanish Portuguese Maltese Croatian Polish Slovak Czech Estonian Serbian Hungarian Romanian Latvian Lithuanian Russian Ukrainian Hebrew Chinese (Simplified) Japanese Korean
Loading...